All'Auditorium Cerulli “L’Alhambra toscana - Enigma di Sammezzano”

- Al: 11/11/2016, 00:00 | Categoria: Arte e Mostre
STAMPA
printpreview

Una serata di cultura e spettacolo per scoprire l’arte orientalista in Italia e tentare di salvare uno dei suoi gioielli più belli, che rischia di scomparire a causa dell’incuria. È "L'Alhambra toscana - Enigma di Sammezzano", l’evento organizzato per domenica 13 novembre 2016 a Pescara dall’ADS La Fata Morgana, attiva nella promozione della danza orientale e antica sul territorio abruzzese.

 

L’evento – che unisce danza, pittura e storia dell'arte – ha come protagonista in particolare il Castello di Sammezzano (FI), uno dei più affascinanti esempi di architettura in stile eclettico e orientalista in Italia, attualmente in condizioni di degrado e candidato all'ottenimento di fondi FAI volti al suo recupero.

 

Scopo dell'iniziativa è, infatti, promuovere la conoscenza di questo gioiello del patrimonio culturale italiano e sensibilizzare il pubblico a sostenere la candidatura del castello nell'ambito del censimento FAI "I luoghi del cuore" attraverso una petizione che è possibile firmare in loco durante l’evento o online in ogni momento al link: http://iluoghidelcuore.it/luoghi/reggello/castello-e-parco-di-sammezzano/4554

 

Il programma dell'evento comprende:

- una mostra di pittura a tema orientale a cura della pittrice e grafica pescarese Mirta Maranca

- conferenze sull'arte orientalista dell'800 (a cura di Mirta Maranca) e sull'architettura moresca (a cura dell'architetto Stefania De Iulis)

- uno spettacolo di danza, lettura scenica e immagini che ha come protagonista il castello di Sammezzano e il suo visionario creatore, il Marchese Ferdinando Panciatichi Ximenes d'Aragona, a cura dell’ADS La Fata Morgana.

 

L’appuntamento si terrà domenica 13 novembre alle ore 18.00 presso l'Auditorium "Cerulli", in via Francesco Verrotti 42 a Pescara.

 

 

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK