Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Grande successo della mostra "Punti di vista"

Le opere del Maestro Ventrone in esposizione fino al 28 maggio al Museo delle Genti d'Abruzzo

| di Ufficio Stampa Modiv
| Categoria: Arte | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA
printpreview

Ultimi giorni per visitare la mostra "Punti di Vista" di Luciano Ventrone, allestita nelle 13 sale del Museo delle Genti d'Abruzzo di Pescara. Il grande successo che ha accolto il percorso espositivo, a cura di Mariano Cipollini, ha spinto la Fondazione Museo delle Genti d'Abruzzo a organizzare un'ulteriore promozione in vista dell'ultimo weekend di maggio. Da oggi a domenica, visitando la mostra sarà possibile acquistare anche il catalogo del Museo delle Genti d'Abruzzo al prezzo speciale di 5 euro.

La mostra "Punti di Vista" di Luciano Ventrone, promossa dall'Associazione Archivi Ventrone con il patrocinio della Regione Abruzzo, ha aperto i battenti il 4 febbraio scorso e sarà visitabile fino a domenica prossima, 28 maggio 2017. L'esposizione si avvale di un nutrito e importante numero di opere, provenienti sia dalla raccolta del maestro sia da collezioni pubbliche e private. L'enorme successo della mostra di Luciano Ventrone ha dato ragione alla Fondazione Museo delle Genti d'Abruzzo che, per la prima volta, ha voluto mettere a disposizione di un unico artista tutte le tredici sale espositive del museo in via delle Caserme. In base a un accordo con il FAI (Fondo Ambiente Italiano) a partire da sabato 22 aprile 2017 e fino alla chiusura della mostra, domenica 28 maggio, in tutti i weekend (dalle ore 17,00 alle ore 18,30) i volontari del FAI accompagneranno i visitatori gratuitamente tra le sale del museo, guidandoli alla scoperta del percorso espositivo.

Nell'intento di creare un movimento sinergico tra le opere presenti nella collezione permanente e l'incontro con i nuovi lavori di Ventrone, la mostra traccia un percorso espositivo particolarmente strutturato, che mette in correlazione passato e presente dell'artista attraverso una narrazione "atemporale, ammaliatrice e ingannevole" che Ventrone fa della realtà. La mostra "Punti di Vista" non si presenta solo come una rilettura filologica delle nature morte del maestro, ma è protesa a riconsiderare e rivedere alcuni aspetti fondamentali che fanno di Ventrone un artista delle avanguardie. I lavori dell'ultimo ventennio sono messi in relazione con le sperimentazioni che l'hanno formato, dai primi anni Sessanta, per circa un quindicennio. Mostra dalle molteplici sfaccettature, "Punti di Vista" ci svela un Ventrone maturo e complesso, stimolato dall'ambiente che lo accoglie a relazionarsi in uno spazio in cui il manufatto esposto è parte in causa anche del suo narrato.

«I suoi lavori – spiega il curatore della mostra Mariano Cipollini – sono veri e propri "oggetti semiotici". Oltre a fornirci nozioni teoriche collaudate, trasformano una nuova intuitiva descrizione in una vera interpretazione».

Ufficio Stampa Modiv

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK