Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Settima edizione dell'ADAF di Amsterdam

Dodici artisti abruzzesi presentano le loro opere, dal 13 al 15 ottobre, all'interno della celebre fiera olandese

| di Fabio Rosica
| Categoria: Arte | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Dal 13 al 15 ottobre, Amsterdam ospiterà la settima edizione dell’ADAF, l’Annual Dutch Art Fair. La capitale olandese si appresta ad accogliere circa 200 artisti, anche stranieri, e oltre 1700 opere, all’interno di una fiera di oltre 3.500 m², presso il celebre World Fashion Centre.

Dalla pittura alle immagini visive, dalla fotografia ai tessuti, con musica dal vivo e degustazioni di vini e cibi di alta qualità. Dopo le presentazioni di rito del venerdì, il sabato la fiera aprirà i battenti al pubblico, per concludersi la domenica, con alcune importanti premiazioni e riconoscimenti vari.

Saranno presenti ben dodici artisti abruzzesi, riuniti sotto la sigla Teatis Artibus di Giuseppe Liberati, che grazie alla qualità dei loro lavori, certificheranno l’enorme riscontro e apprezzamento delle varie forme d’arte espresse dalla nostra regione.

Questo, di seguito, l’elenco della dozzina di artisti e delle rispettive opere, con le quali terranno alto il vessillo dell’Abruzzo, nel cuore “orange” dell’Europa:

  • Luigi D’Alimonte, di Cugnoli, presenterà due sculture: Plasticità spaziale, in pietra paglierina vevata e Clessidre innamorate, in pietra paglierina della Maiella;
  • Patrizia D’Andrea, di Pineto, due quadri in tecnica mista su tela, dal medesimo titolo, dipinti in anni diversi: Pensieri in ombra 2015 e 2016;
  • Antonella Di Cristofaro, di Chieti, due acrilici su tela: Felicità condivisa e Amore e Psiche;
  • Roberto Di Giampaolo, di Silvi Marina, due tecniche miste su tavola: Dea Maia e Mare, terra cielo;
  • Patrizia Franchi, di Giulianova, due tecniche miste, rispettivamente su tavola la prima e su tela la seconda: Panta rei e Visibile a 365 in più visioni rotatorie;
  • Giuseppe Liberati, di Villamagna, due ceramiche: Sensazioni liquide in Grès, smalti e colori e Le origini in semirefrattario modellato e ossidi;
  • Lucio Monaco, di Mosciano Sant’Angelo, due tecniche miste su tela: Sorriso amaro e Marilyn;
  • Bruno Paglialonga, da Francavilla al Mare, con un olio e un acrilico, entrambi su tela: Zona grigia e Fresco croma;
  • Lucia Ruggieri, di Silvi Marina, con due tecniche miste su tela: Trittico, senza titolo e Senza titolo;
  • Rena Saluppo, da Sulmona, esporrà due olii su tela: Riflessi e Percorsi speculari;
  • Loriana Valentini, di Roseto degli Abruzzi, due acrili su tela, entrambi Senza titolo;
  • Gianfranco Zazzeroni, da Pescara, due tecniche miste su tela: Dalla terra al cielo e Il magma della vita.

 

Fabio Rosica

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK