Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Pescara chiama i suoi artisti: pronto il bando per "Mediterranea XVII"

| di Alessandra Di Matteo
| Categoria: Arte | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Il bando di partecipazione è stato lanciato e Pescara chiama a raccolta i suoi artisti professionisti ed esordienti in vista di un evento internazionale multidisciplinare che si svolgerà a Milano, presso la Fabbrica del Vapore dal 22 al 25 ottobre 2015, e che prevede la partecipazione di oltre 300 artisti.

iBjcem e il Comune di Milano promuovono Mediterranea XVII Biennale Giovani Artisti. E' avvenuta oggi la presentazione dell’iniziativa da parte dell’assessorato alla Cultura e dell’Arci Pescara.

“Ritorna a fare parlare di Pescara il Mediterraneo – afferma l’assessore Giovanni Di Iacovo – anch’io ho avuto modo di partecipare per la letteratura, quando Sarajevo era la capitale dei Giovani artisti del Mediterraneo. L’obiettivo ora è Milano, la Biennale compie 30 anni e il tema è di grande attualità e interesse per via dell’Expò. Onore all’Arci che sta rimettendo in moto tutte le sue attività, facendo aumentare il numero di circoli e locali che coniugano la ristorazione con attività culturali curate dall’associazione. L’esortazione è quella di partecipare per stimolare un forte protagonismo da parte della nostra città alle sezioni previste dal bando”.

“Ci tenevamo a riportare Pescara alla Biennale in modo attivo – aggiunge il presidente dell’Arci Antonio Tiberio – perché la città sta riscoprendo un suo ruolo nel Mediterraneo e lo merita sia per ciò che di artistico ospita e promuove, sia pure per via dei Giochi del Mediterraneo sulla spiaggia che la rivedranno di nuovo capitale in agosto. La Biennale dei Giovani artisti del Mediterraneo ha per anni avuto un rapporto stretto con Pescara, che si è interrotto da un po’ e che vogliamo riprendere ora che il centro delle iniziative è Milano con un tema “No foods land” che analizza in modo critico e costruttivo l’esposizione universale.

Tre le sezioni di interesse: letteratura/teatro, poi arte visiva che curiamo con Arci nazionale e Arci Lazio e quella sul fumetto di illustrazione. Invitiamo tutti gli artisti abruzzesi sotto i 35 anni a mandare le proprie opere che verranno valutate per approdare in finale presso la Fabbrica del Vapore a ottobre a Milano”.

“Per l’Arci è un’iniziativa importante – sottolinea Carlo Testini, responsabile Cultura dell’Arci nazionale – ce la siamo inventata 30 anni fa da un gruppo di giovani, gli Arci Kids che avevano in testa l’idea che giovani, creatività e arte potevano essere un veicolo di qualcosa di diverso. Oggi la rete ha 57 soci fra organizzazioni associative e soggetti coinvolti e un panorama di 30 paesi di tutto il Mediterraneo. Con la Biennale riprende anche il tentativo di fare da ponte e dialogo a giovani della riva sud e della riva nord del Mediterraneo, per continuare questo filo ininterrotto da 30 anni e dargli una voce ancora più forte”.

Alessandra Di Matteo

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK