Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Protezione Civile e Disabilità: un’inclusione possibile

| di Maria Luisa Abate
| Categoria: Associazioni | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Pescara 4 maggio 2019, sala del Consiglio Comunale di Pescara, la Protezione Civile Val Pescara, ha organizzato un interessante incontro per presentare un progetto circa l’inserimento dei disabili nella protezione civile.

I disabili devono essere inclusi in qualsiasi ambito sociale e con questo importante principio la Protezione Civile Valpescara, ha organizzato il loro inserimento in attività svolte nei campi estivi come quelli fatti nella struttura del Don Orione di Pescara.

Antonio Romano, Presidente dell’Associazione, ha aperto i lavori, del terzo anno d’incontro, salutando i molti presenti e dando la parola a Francesco Pagnanelli attuale Presidente del Consiglio Comunale e l’assessora Allegrino.

Pagnanelli ha plaudito all’iniziativa dichiarandosi felice dell’utilizzo della sala del Consiglio per incontri del genere.

L’assessora Allegrino ha elogiato la credibilità e la concretezza delle esperienze che la protezione civile fa a favore della popolazione e dei disabili in particolare.

L’incontro si è svolto in due sessioni una al mattino e una nel pomeriggio. A condurre e moderare la psicologa Maria Chiorazzo che fa parte degli Psicologi per i Popoli sezione Abruzzo.

“Lo psicologo nell’emergenza, - ha detto Maria Chiorazzo, - è una figura importante per risolvere i traumi ed è importante lavorare in rete al fine di gestire più figure professionali indispensabili alle esigenze negli stati di necessità conseguenti ad un evento calamitoso.

Quando c’è un’esigenza si corre lasciando tutto e tutti, ma questo non è sufficiente e non è efficiente senza la necessaria conoscenza. Conoscenza che ci deve portare a ricordare che la disabilità è di tutti dalle cose più facili a quelle più complesse e che possono capitare a tutti”.

Ad affermazione di quanto detto una simpatica rappresentazione teatrale, fatta da ragazzi con disabilità, ha allietato la platea con una performance dal titolo: Oddje lu terremote!

Il programma della giornata è continuato con una scaletta ricca di eventi tutti relativi a che cosa la protezione Civile fa nelle emergenze e come si prepara per affrontarle.

L’inclusione delle disabilità è un importante progetto per preparare queste persone alle di riduzione del rischio Disastri attuando buone pratiche e studiando casi già avvenuti.

Nel pomeriggio c’è stato un workshop per i volontari di Protezione Civile per imparare come relazionarsi con le persone disabili.

Le persone disabili sono molto fragili in caso di soccorso ed imparare come fare e soprattutto entrare in sintonia con loro è estremamente importante.

La Protezione Civile Val Pescara di Pescara ha sentito l’esigenza di affrontare questo problema ed ha improntato molta parte della formazione per imparare a conoscere le persone con disabilità e contemporaneamente includerli nella vita dell’Associazione.

Maria Luisa Abate

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK