Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

La Stanza del Colore

Arte relazionale di Anna Seccia

| di Maria Luisa Abate
| Categoria: Associazioni | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Da Expo a Matera, gli Stati Generali delle Donne con la trama delle donne che questa volta si è espressa in un quadro collettivo realizzato a Matera nell’incontro del 24 gennaio e che a Matera ritornerà l’11 maggio.

Anna Seccia vera artista che già dal 1994 ha incominciato l’esperienza della stanza del colore, dove tutto è semplicità, dove il colore e il vero sé si esprime nella performance pittorica.

A Matera nell’incontro del 24 gennaio tante persone invitate a riempire di colore tavole bianche si sono liberate esprimendosi con quanto al momento ispirato.

L’opera partecipata "Borders of female artistic roads" sarò donata dagli Stati Generali delle Donne alla città di Matera l’11 maggio 2019 e vorrà essere un esempio concreto di come le donne sanno mettersi in gioco e collaborare per un obiettivo comune pur rimanendo persone singole con le proprie caratteristiche uniche e non ripetibili.

Tra le relatrici dell’incontro della mattina Nicoletta Verì assessora alla Sanità e alle pari opportunità della Regione Abruzzo.

La neo assessora ha parlato del suo nuovo lavoro dove deve dare testimonianza di determinazione per le regole ed obiettivo per ristabilire equilibri che mancano. Uno dei suoi progetti è quello di creare l’Ospedale Rosa, come già esiste in altre regioni italiane, nella convinzione scientificamente provata che non è possibile utilizzare le stesse cure data la diversità fisica ed organica degli uomini e delle donne.

Isa Maggi ideatrice degli Stati Generali delle Donne è intervenuta in streaming ringraziando tutte per il lavoro fatto e di portare l’Arte a Matera in nome dell’associazione.

L’assessora Francesca Buttari, Vice Sindaco di Francavilla, ha parlato della collaborazione del Comune di Francavilla con Pina Rosato per la diffusione dell’aspetto della conciliazione tra famiglia e lavoro e per la creazione dello sportello antiviolenza. Ha parlato anche della doppia preferenza di genere che, anche se non è proprio la risoluzione del problema, comunque sprona alla femminilizzazione della politica.

In streaming Rosaria Nelli Vice Presidente della CPO Regionale che da Bergamo, dove attualmente lavora, ha voluto fare gli auguri e i complimenti per questa nuova performance artistica che porterà a Matera un lavoro simbolico delle donne.

Gemma Andreini Presidente della CPO della Regione Abruzzo e Presidente della FIDAPA sezione Pescara, ha voluto ringraziare Isa Maggi a cui va tutto il merito di aver messo insieme tante associazioni con un unico obiettivo.

Pina Rosato ha parlato del progetto Matera che si espleta in tre fasi, la prima la trama delle donne da Milano Expo e esposizione di 26 opere donate da artisti a Matera, le opere sono in vendita ed il ricavato andrà alla casa rifugio di Matera per le donne vittime di violenza; seconda fase mostra di Anna Seccia e terza fase la stanza del colore dove si è espressa la performance di pittura che ha poi portato alla elaborazione del quadro.

Erminia Trulli, critico d’Arte, ha parlato della Arte Relazionale di Anna Seccia che già dal 1994 ha sperimentato la stanza del colore come luogo d’incontro dell’Arte, e dell’arte relazionale che riprende le politiche sociali.

Infine Anna Seccia ha concluso la giornata parlando dello spazio del colore dove ci si mette in gioco e si entra nella creatività dove tutto è sommerso ma dove tutto emerge. 

Maria Luisa Abate

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK