Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Aspettando la Liberazione nella sala consiliare del Comune

| di Michele Raho
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Lo scorso anno si è vissuta l'emozione di cantare con tutti i presenti, in una sala gremita, e tuttii in piedi "BELLA CIAO" La sala Consiliare è stata palcoscenico,  di eccellenza, ieri sera, delle Festa della Liberazione.Quest'anno, causa della poca partecipazione dovuta al ciclone MEDUSA, si è voluta creare la stessa atmosfera dell'anno precedente con la proiezione  del film L'UOMO CHE VERRA' del 2009 diretto da Giorgio DIRITTI.

Il film, ambientato nell'anno 1944, racconta gli eventi antecedenti la strage di Marzabotto visti attraverso gli occhi ingenui di Martina, una bambina di 8 anni. Il film è stato girato a Radicondoli in provincia di Siena ed a Monte San Pietro in provincia di Bologna, lo stesso è stato presentato  al Festival Internationale del film di Roma 2009 dove ha vinto il Marc'Aurelio d'Oro ed anche il Gran Premio  della Giuria Marc'Aurelio d'Argento.

"Lo scopo è quello  di non perdere il ricordo  e si attualizza nel presente  in nome del sacrificio di tanti", queste le parole del  Presidente del Consiglio comunale Antonio BLASIOLI.

Prima della proiezione c'e stata la presentazione dell'Atlante delle stragi Anpi in Abruzzo di Nicola PALOMBARO, dove hanno collaborato sia l'ANPI che CGIL.

Foto Michele Raho

Michele Raho

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK