Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Due studenti dell'Ipssar De Cecco hanno vinto il Concorso ‘Un Cocktail per amico’

| di Ipssar De Cecco
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

“Sono due studenti dell’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’ di Pescara a essersi aggiudicati il Primo premio e il Premio per la migliore esposizione in lingua inglese nel Concorso ‘Un Cocktail per Amico’, indetto per il quarto anno consecutivo dall’Istituto Alberghiero de L’Aquila. Si tratta di Lorenzo Zuccarini, classe IV indirizzo Sala A; ed Eduardo Minoliti, classe IV Indirizzo Sala B, due ragazzi che hanno rappresentato al meglio la nostra scuola e le nostre finalità educative, non limitandosi all’apprendimento didattico delle nozioni, ma impiegandole nell’attività professionale, fra l’altro, in questo caso, sottolineando anche l’importanza delle competenze nelle lingue europee per tutte le attività legate alla ristorazione”.

Lo ha annunciato la Dirigente dell’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’ Alessandra Di Pietro, ufficializzando l’esito del concorso.

“L’iniziativa – ha ricordato la Dirigente Di Pietro – è stata promossa dai genitori di Pamela Mattei, una studentessa dell’Istituto Alberghiero ‘Da Vinci-Colecchi’ de L’Aquila scomparsa tragicamente in un incidente stradale la notte del 6 aprile 2011, dopo aver partecipato alla fiaccolata in memoria delle vittime del terremoto del 2009. Pamela era una ragazza che si distingueva per la sobrietà, l’educazione, il rispetto, l’impegno sociale e il rendimento scolastico, e i suoi genitori quattro anni fa hanno voluto organizzare il concorso per mantenere viva la memoria della ragazza, ma anche per trasmettere ai ragazzi il messaggio educativo e i valori, e i principi di Pamela”. Sei gli Istituti Alberghieri che hanno partecipato al Concorso loro riservato, ossia l’Istituto ‘Di Poppa-Rozzi’ di Teramo; l’Istituto Onnicomprensivo ‘De Panfilis’ di Roccaraso; l’Istituto Alberghiero ‘Marchitelli’ di Villa Santa Maria; l’Istituto Alberghiero ‘Costaggini’ di Rieti; l’Istituto Alberghiero ‘Federico Di Svevia’ di Termoli, e, appunto, l’Istituto Alberghiero ‘De Cecco’ di Pescara. La Commissione giudicatrice era composta dalla Dirigente Scolastica dell’Alberghiero de L’Aquila, un delegato dell’Associazione Italiana Barman e Sostenitori; un delegato dell’Associazione Maitres Italiani Ristoranti e Alberghi, e ha valutato tecnica, pulizia, creatività, estetica, gusto e cromia della presentazione, ed esposizione in lingua inglese di ambito professionale. Primo Premio e Premio per la migliore esposizione in lingua inglese sono andati rispettivamente a Lorenzo Zuccarini ed Eduardo Minoliti, dell’Istituto pescarese. “

E’ stato un concorso – ha commentato Lorenzo Zuccarini – che è andato oltre l’obiettivo della vittoria e del premio: si è creato un legame forte e personale con i concorrenti degli altri Istituti Alberghieri, fatto anche di collaborazione, di scambio e di sostegno reciproco. Ripartirei anche subito per rivivere quei momenti di grande emozione e di competizione serena”. “Una bellissima esperienza per me – ha aggiunto Eduardo Minoliti – in cui è emerso chiaramente il rapporto stretto che ci dev’essere tra il prodotto e la sua presentazione, non solo estetica, ma anche espositiva, a testimoniare come la figura del barman professionista sia in costante evoluzione e si arricchisca continuamente di nuovi contenuti”.

“I concorsi riservati agli Istituti Alberghieri – ha osservato la dirigente Di Pietro – rappresentano anche una opportunità di incontro e confronto per gli studenti, l’occasione per verificare la personale capacità di coniugare la formazione acquisita in laboratorio con il proprio spirito di iniziativa e di creatività, e ciò rappresenta un fattore motivazionale rilevante. Ancor più lodevole il Concorso ‘Un Cocktail per amico’ che vuole educare gli adolescenti a un consumo responsabile e controllato delle bevande alcoliche e leggermente alcoliche, e stimolarli al confronto tra realtà diverse per competenze tecniche e teoriche”.

 

Ipssar De Cecco

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK