Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Processione di Sant'Andrea, tributo alle vittime del mare, pescatori e migranti

| di Ufficio Stampa comune di Pescara
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Doppio omaggio alle vittime del mare, pescatori e migranti e tributo alla memoria di Nicolino Rabuffo, lo storico titolare dell'Orsa Maggiore, balneatore di lungo corso scomparso il 6 luglio scorso, questi i momenti salienti durante il rito della processione in mare di Sant'Andrea in occasione della festa che giunge al clou e si concluderà domani.

 

"Un rito che si rinnova e che abbraccia sempre nuove tematiche, quest'anno aperto anche al ricordo delle vittime del mare, tutte le vittime",

così il sindaco Marco Alessandrini, come di consueto presente in barca con una delegazione comunale e fra i tantissimi cittadini che seguono da sempre la storica processione che dalla chiesa dedicata al Santo attraversa parte della città e le vie del borgo marino, a nord del fiume, fino al porto, da cui prende il largo a bordo di un peschereccio. Una cerimonia come al solito seguita e curata da pescatori e balneatori, come il consigliere Riccardo Padovano, da sempre speciale "cerimoniere" dell'evento.

Ufficio Stampa comune di Pescara

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK