Antenne di San Silvestro: richiesta al Comune di Pescara di sanzionare l'illecita installazione

| di Moreno Russi, Antimo Nick Di Meola
| Categoria: Attualità
STAMPA

Il Segr. Regionale Moreno Russi ed il segr. Prov.le di Pescara Antimo Nick Di Meola chiedono l'immediata applicazione delle leggi!

Cominciamo con il chiedere al Comune di Pescara di sanzionare l'illecita installazione degli impianti tv di San Silvestro Colle (violazione urbanistica di cui all'art. 44 della legge 380/2001).

La questione è semplice:

Gli impianti tv-digitale installati in San Silvestro Colle non dovrebbero possedere, almeno per quanto accertato dall’On.le Vacca Gianluca (M5S), alcuna autorizzazione Ministeriale.

Il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia al termine del vertice del 16 Aprile 2010 al quale hanno preso parte i rappresentanti del Dipartimento Tecnico del Comune, del Dipartimento Servizi al cittadino, del Suap, del Servizio Ambiente, dello Sportello Unico Ambiente e dello Sportello Unico Ambiente e Condoni ha spiegato che in merito alla situazione urbanistico-edilizia delle antenne già esistenti dichiarava:

già da domani scatterà un’attenta ricognizione di tutti gli impianti esistenti sul colle di San Silvestro sotto il profilo della compatibilità urbanistico-edilizia, attività che rientra tra le specifiche competenze del Comune. In altre parole abbiamo deciso di iniziare un procedimento ricognitivo dell’esistente, per verificare quante antenne installate sul sito siano state autorizzate o meno dal Comune e, all’esito, emaneremo, eventualmente, provvedimenti sanzionatori nei confronti dei titolari degli impianti che risulteranno non in regola. A tal fine il Direttore generale Ilari ha già annunciato l’istituzione di una unità operativa interdipartimentale che provvederà anche a far partire i procedimenti necessari alla rivisitazione della situazione oggi in essere. In merito al profilo ambientale, il sindaco Albore Mascia ha confermato che resta fermo l’attuale sistema di rilevazione delle emissioni elettromagnetiche da parte dell’Arta in primis e, in seconda battuta, del nostro servizio, lo Sportello Unico Ambiente, che, nel caso, provvederà a predisporre i provvedimenti necessari, ossia le ordinanze sindacali, per garantire il rispetto dei limiti di legge in merito alla potenza delle emissioni di onde elettromagnetiche. Ovviamente  tutti i settori e i servizi dovranno lavorare in stretta sinergia al fine di evitare inutili duplicati procedimentali od omissioni di qualsiasi genere. L’impegno della nuova amministrazione comunale in merito alla volontà di individuare una soluzione definitiva al ‘caso’ San Silvestro, è dunque chiaro e forte, e continua a muoversi su direttrici ben specifiche e mirate.

Poiché la normativa relativa alla radiotelevisione è norma di carattere speciale ai sensi dell’art.53 del D.Lgs 177/2005 e prevale sul Codice delle Comunicazioni Elettroniche D. Lgs 259/2003, ne consegue che per installare tali impianti andava chiesta la concessione edilizia.

Non risulta che il Comune di Pescara abbia mai rilasciato concessioni Edilizie o autoizzazioni urbanistiche.

Poiché nel 2010 il Comune di Pescara ha istituito una task-force interdipartimentale comunale  per verificare la regolarità amministrativa degli impianti presenti a San Silvestro Colle, come mai non hanno rilevato l’assenza delle Autorizzazioni Ministeriali?

E soprattutto il Comune ha chiesto al Ministero le copie delle Autorizzazioni?

Da quanto ha dichiarato pubblicamente dall’Onorevole  Vacca Gianluca pare che nessun Ente abbia fatto tale richiesta. Dunque neanche il Comune di Pescara.

A proposito: ma che fine ha fatto la task-force interdipartimentale comunale?...ha finito il lavoro? O almeno lo Ha cominciato? Abbiamo seri dubbi.

In oltre chiediamo l’immediato trasferimento, essendo stato accertato dal gruppo di lavoro, costituito dalla Regione nell'aprile del 2012 e composto da rappresentanti del Ministero, dell'AgCom, dell'emittenza pubblica e privata e della Regione Abruzzo, che non ci sono condizioni ostative per il trasferimento delle antenne dal sito di San Silvestro, perche' queste nuove localizzazioni hanno tutti i requisiti tecnici richiesti dalla legge nazionale.

Il gruppo di lavoro ha inoltre accertato che i 128 siti e la piattaforma off-shore hanno la compatibilita' per quanto riguarda gli aspetti strutturali, tecnici e di manutenzione.

Qualora entro giorni 15 dalla presente richiesta non ci siano risposte concrete da parte di tutti gli enti interessati dal presente, scenderemo in piazza per manifestare con i cittadini di Pescara Sud fino a quando il Comune di Pescara non accerterà in atti l’abusivismo degli impianti, firmando l’ordine di smantellamento e la contestuale denuncia penale a carico degli abusivi.

Moreno Russi, Antimo Nick Di Meola

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK