Festa di Sant'Andrea: questa sera i fuochi... nonostante tutto. E' polemica

| di Redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

E' polemica a Pescara dopo la decisione di non annullare gli "spari" che, come da tradizione, chiudono la Festa di Sant'Andrea. Nonostante l’esplosione della fabbrica di fuochi d’artificio a Città Sant'Angelo, in cui hanno perso la vita quattro persone, stasera i botti andranno regolarmente in scena. Critica la posizione del Movimento 5 Stelle Abruzzo, che afferma:

"Sono passati solo quattro giorni e questa sera, in occasione dei festeggiamenti di Sant’Andrea a Pescara, non vi è stato neanche un accenno da parte dell’amministrazione alla possibilità di annullare il tradizionale spettacolo pirotecnico. Restiamo sgomenti di fronte a tanta indifferenza e inopportunità di una scelta fatta in evidente spregio per la vita dei nostri concittadini uccisi dall’esplosione, della disperazione della famiglia Di Giacomo, ma anche di una scelta che non tiene a mente, che non si cura delle centinaia di lavoratori che ogni anno perdono la vita nei nostri cantieri, nelle nostre fabbriche o nelle campagne. Stasera festeggeremo ammirando i popolari ed apprezzati “spari di Sant’Andrea”, senza renderci conto che solo quattro giorni fa, per fabbricare spari come quelli, sono morte quattro persone".

Intanto il consigliere della Circoscrizione Castellammare Benedetto Gasbarro dice la sua su Facebook, difendendo la scelta del comitato feste: "Parlo solo perchè sono stato membro per 10 anni di un comitato feste. So il lavoro che c'è dietro l'organizzazione di una festa e soprattutto i contratti che si firmano con largo anticipo. Premesso che questa sera i fuochi non avranno il significato di sempre, mi metto nei panni del comitato feste che da tempo lavora alla riuscita della manifestazione e soprattutto le sofferenze che un'intera categoria ha vissuto in quest'ultimo anno. Ieri si leggeva nei loro volti la grande gioia e commozione per aver riportato Sant'Andrea in mare. Se hanno deciso di far eseguire comunque i fuochi, rispetto la loro scelta. Anche in questi casi è troppo facile parlare".

Intanto ieri il Comune ha annunciato controlli serrati e a tappeto in tutti i negozi e le piccole aziende di Pescara in cui si vendono o comunque confezionano fuochi pirotecnici. Neanche una parola, però, sulla scelta dei fuochi di Sant'Andrea.

Redazione

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK