Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Gli ultimi dati ARTA sull'acqua del mare di Pescara

Il primo maggio inizia la stagione, firmata oggi l'ordinanza

| di Ufficio stampa Comune di Pescara
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

In data odierna il sindaco Marco Alessandrini ha firmato l'ordinanza sulla balneazione che andrà in vigore il prossimo primo maggio, in occasione dell'inizio della stagione balneare. Com'è noto, la città comincerà la stagione con tre divieti temporanei di balneazione che interessano una limitata parte dei 10 km di litorale, ovvero le zone antistanti via Galilei, via Balilla e Fosso Vallelunga, a cui si aggiungono le aree permanentemente vietate alla balneazione del molo nord del fiume Pescara, il tutto come dalle disposizioni legislative in materia (DM 30/3/2010 e la delibera di Giunta Regionale n. 124 del 21 marzo 2017).

I risultati delle analisi del 18 aprile

  Enterococchi
limite 200 UFC7100ml
Enscherichia coli
limite 500 MPN/100ml
Via Balilla 170 906
Via Galilei 130 1019
Teatro D'Annunzio DA TRASMETTERE DA TRASMETTERE
Fosso Vallelunga DA TRASMETTERE DA TRASMETTERE

Sempre nella giornata odierna sono stati resi noti i risultati dei prelievi effettuati dall'Arta martedì 18 aprile, a causa delle piogge si riscontrano parziali criticità sui punti di prelievo di via Balilla e via Galilei, come da cartella allegata.

"Ho firmato un atto che istituisce divieti "temporanei" di balneazione – illustra il sindaco Marco Alessandrini – come richiedono le disposizioni legislative e la delibera di giunta regionale di riferimento che, com'è noto, per la classificazione delle acque si basano sui dati della stagione balneare 2016. Da qui la temporaneità riconosciuta a tali divieti che potranno essere rimossi a fronte di due campionamenti consecutivi da cui risulteranno valori conformi.

Infatti, con l'avvio della stagione balneare, quindi dal primo maggio, l'Arta effettuerà prelievi ufficiali secondo il calendario prestabilito. Non appena si verificheranno le condizioni che ci consentiranno di richiedere alla Regione la rimozione dei divieti, attiveremo immediatamente la procedura necessaria al fine di ottimizzare tempi e attese.

Questo perché teniamo costantemente sotto controllo i valori e abbiamo effettuato attività che hanno consentito un sensibile miglioramento rispetto alle passate stagioni, un'azione come sottolineato più volte, inedita, volta a dare informazioni aggiornate e puntuali alla comunità e al comparto. Dal primo marzo infatti l'Arta su nostra richiesta effettua prelievi settimanali, compatibilmente con le condizioni meteo. E dell'esito di questi prelievi stiamo dando sempre notizia. Così come costante è la collaborazione con Capitaneria di Porto, Aca e Arta, sul controllo del fiume, dove abbiamo rilevato e chiuso diversi scarichi nel corso degli ultimi due anni. A questi si è aggiunto il contatto con il comparto turistico balneare, con il quale abbiamo istituito un tavolo di confronto e dialogo, affinché la singolarità che vede da decenni altalenanti i dati su una limitata parte del nostro litorale, non sia uno strumento nelle mani del partito della paura che finisce col creare allarmi, strumentalizzare una situazione che tutti e insieme, istituzioni, enti, operatori, soggetti preposti al controllo del territorio, stiamo cercando di risolvere per il bene della città e salvaguardare l'immagine di Pescara e del suo mare".

"Dagli ultimi dati comunicatici dall'ARTA ( rilievi del 18 aprile scorso) risulta un superamento del valore della sola escherichia coli nelle zone di via Galilei e via Balilla – dice l'assessore alla Sostenibilità Ambientale e Demanio Loredana Scotolati – Una situazione sicuramente connessa con le condizioni meteo. Da accertamenti a terra effettuati dalla Capitaneria di Porto non risultano anomalie o scarichi abusivi provenienti dalla riviera. La Polizia Municipale sta effettuando accurati controlli lungo la zona interessata. Dalla comunicazione ARTA non risultano situazioni problematiche oltre quelle evidenziate, né è stato segnalato dall'ACA alcuno sversamento nel fiume, nonostante le forti piogge. Tutti gli interventi fatti fino ad oggi ci rendono fiduciosi sulla possibilità che i dati negativi siano superati da nuovi dati favorevoli, una volta ristabilitesi le condizioni di bel tempo".

Ufficio stampa Comune di Pescara

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK