Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Pescara perde la sua identità. Intitolare piazza Colonna a Berlinguer era necessario?

Le riflessioni di un Umberto Santoro sulla modifica decisa dalla Commissione Toponomastica

| di Umberto Santoro
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Pescara è una città che non riesce a passare l'esame della sua storia poiché nessuno prova a ridare adeguata cornice esistenziale a quelle sue vie lunghe millenni.

Si continua ad inseguire forme estemporanee di celebrazioni delle quali poco o nulla resta inciso nella memoria collettiva.

Di quella piccola patria di D'Annunzio, Cascella e Flaiano manca una organica percezione identitaria da fornire al pubblico e al turista.

Uno spunto per l'assessore Di Pietro, alla ricerca di punti di riferimento

Piazza Vittoria Colonna diventa piazza Enrico Berlinguer! Un colpo di maglio all'identità del centro storico. E presto in città avremo anche gli spazi intestati a Craxi, Almirante e a Gaspari.

Per par condicio e per accordi presi, “per unanime consenso e senza distinzione politica”, la titolazione dei luoghi dovrà estendersi anche per altre figure politiche di livello nazionale.

Ma non c'è da meravigliarsi. La disarmonia avanza ogniqualvolta subentra la politica.

 

Ecco Pescara raccontata dai politici

Sarà resa più bella l’area, candidata ad essere cuore pulsante della città storica.

E Pescara ora avrà la sua Piazza Enrico Berlinguer.

La Commissione Toponomastica del Comune, difatti, ha deciso di intitolare l'attuale Piazza Vittoria Colonna, davanti alla stazione ferroviaria di Porta Nuova, all'ex segretario e figura storica del Partito Comunista.

Con tutto il rispetto, non se ne sentiva proprio il bisogno. Soprattutto nel centro storico, in quanto nome privo di significato e nesso con le sue vicende, e dunque poco attinente all'insito identitario.

Il paradosso è che ad avallare l'operazione sono state figure che nel passato e nel recente hanno avuto un ruolo rilevante nel campo del governo della cultura, con l'assenso del rappresentante dell'Università Ch-Pe.

L'operazione appare come una insensata cancellazione della memoria di cui non si riesce affatto ad esultare.

Una bellezza opinabile e soggettiva

E' da un lustro che in Comune si discute e si rimanda, gettoni alla mano, una decisione, presa dai capigruppo, di intitolare alcune strade ai politici. I nomi? Berlinguer, Almirante, Craxi, Gaspari.

La piazza antistante la stazione P.N. Vittoria Colonna era da tempo nel mirino per una possibile rititolazione.

Nel 2010 era apparsa la necessità di dedicarla a Nino Sospiri. Lo spazio risultava fra l'altro un ambìto punto centrale poichè privo di residenze abitative e facile da ridenominare. Ma una serie di veti, e nel prosieguo, di errori procedurali, l'avevano preservato da mire di occupazione.

Il sito, per implicita ragione di allocazione storica, sembrava comunque destinato a godere di immunità. Ma ecco che interviene la necessità di ufficializzare la titolazione del nuovo ponte a Flaiano. Ed è cosi che matura anche l'occasione di onorare l'accordo e di attivare la prima fra le intitolazioni politiche.

In sintesi, con un colpo...due piccioni.

  • Pescara: la piazza Vittoria Colonna diventerà piazza Enrico Berlinguer
  • Pescara: il nuovo ponte sarà intitolato a Flaiano

Ecco cosa avviene tra il 18 maggio e il 1 giugno 2017 nella Casa Comunale con il risultato di generare una poco chiara concomitanza di eventi, almeno nella logica e nella coerenza.

Commissione toponomastica del 18/05/2017: (giorno del 95esimo compleanno di Berlinguer!)

Sull'intitolazione del piazzale antistante la Stazione ferroviaria di Pescara Portanuova, attualmente denominato Piazzale Vittoria Colonna, alla figura di Enrico Berlinguer c'è unanime consenso.(sic!) Consenso che, senza distinzione politica, dovrà esserci anche per qualsiasi altra figura politica di livello nazionale.

L'assessore Laura Di Pietro esprime soddisfazione:

"E’ una coincidenza bella e significativa che da parte del Comune di Pescara la scelta arrivi il giorno del 95esimo compleanno di Berlinguer, che cade proprio oggi. Siamo certi che questa scelta sia gradita alla città, considerato il ricordo limpido e affettuoso che il nostro Paese ha conservato dello storico segretario del Partito Comunista Italiano, artefice di una fondamentale stagione politica di rinnovamento del partito e non solo, scomparso prematuramente nel 1984 a seguito di un malore e al cui funerale hanno partecipato un milione e mezzo di persone”.

Nessuna considerazione di ordine storico sulla preesistente denominazione. Un'operazione di rimozione che non trova il personale consenso. Il vezzo di cambiare i nomi ai luoghi identitari appare una vera e propria disarmonia per il centro storico. A chi afferma che alla Marchesa di Pescara sono intestate altre cose, potremmo rispondere con altre argomentazioni di natura etica ed ideologica, Ma a questo punto, si rischierebbe di innestare logiche che nel gioco delle tre carte si chiama ”rovesciamento messicano” preziose per gli attori in campo per eludere la natura della scarsa considerazione storica riservata al luogo. E' un gioco quello in cui non si vince.

E dunque, non ci resta che piangere.

Ecco Pescara raccontata invece dai fanciulli

Il Sindaco:

Ponte Flaiano - E’ un ponte identitario, che appartiene a tutti ed è espressione di una pescaresità radicata e sognatrice, proprio come quella di Ennio Flaiano, al quale abbiamo deciso di intitolarlo, raccogliendo l’invito arrivato dal Consiglio dei Bambini e delle Bambine, da molte voci della cultura cittadina e dalla scuola primaria Ennio Flaiano che con determinazione ci ha convinto.                                                 

 

con i piedi fortemente poggiati sulle nuvole....

Umberto Santoro

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK