Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Anpi e la RetroMarcia su Roma a Pescara una piazza antifascista

Appello alle forze democratiche (tutte) Sabato a Piazza Muzii ore 18

| di Fabio Rosica
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Il comitato provinciale dell'ANPI Pescara, sezione ETTORE TROILO, comunica quanto segue:

La minacciata marcia del 28 ottobre da parte dei neofascisti, non si farà. Non a Roma, non in nessun altro posto d'Italia; perché celebrare la data che ha dato inizio al periodo più vergognoso e umiliante sotto il profilo della civiltà nella storia del nostro Paese, non soltanto avrebbe rappresentato un tentativo goffo di riportare indietro di 95 anni le lancette del tempo, ma avrebbe avuto un dirompente significato anticostituzionale ed antidemocratico inaccettabile ed irriguardoso per le centinaia di migliaia di morti che il fascismo ha causato nel corso di un ventennio culminato con una guerra disastrosa sul suolo patrio e che, bisogna dirlo con chiarezza, rappresenta il punto più basso mai toccato nella nostra millenaria storia.

Il 28 ottobre l'ANPI sarà in piazza

perché occorre ricordare e conoscere, perché la memoria di quel che è stato rappresenta il solo antidoto che esista per non ripetere lutti e sciagure passate, ed è necessario associare al termine “fascismo” gli aggettivi totalitario, liberticida, violento, razzista, criminale: non vi è nulla di cui esser fieri, non vi è nulla da poter replicare, non vi è nulla che possa rappresentare anche lontanamente un'alternativa alla democrazia.

Il 28 ottobre l'ANPI sarà in piazza

ancora a difendere quei principi scolpiti nella nostra Costituzione, “un'eredità di centomila morti” per citare Calamandrei, che si identificano con i concetti di libertà, uguaglianza, dignità; e ci sarà per opporsi con fermezza al prospettato spostamento della “marcia patriottica” che i fascisti vorrebbero tenere il 4 novembre, giornata delle Forze armate e della vittoria nella prima guerra mondiale, di nuovo individuate come pilastro di una ideologia folle basata sul razzismo e sul terrore.

Il 28 ottobre l'ANPI sarà in piazza

ed invita tutti, donne e uomini, cittadine e cittadini, sindacati, partiti e associazioni che credono nei valori costituzionali a partecipare tutti insieme alla difesa della democrazia. L’appello a partecipare è a tutte le forze democratiche che si riconoscono nelle libertà e nei valori costituzionali, repubblicani e antifascisti.

 

Con Anpi e con il patrocinio del Comune di Pescara partecipano alla manifestazione:

 

Sinistra Italiana

Rifondazione Comunista

Mdp

Massimiliano Di Pillo (M5S)

Gianluca Vacca (M5S)

Arci

Cgil Pescara

Pd

FIOM Pescara

Abruzzo Social Forum

Coordinamento per la Democrazia Costituzionale

Unione Inquilini

Collettivo Studentesco

Espressione Libre

Pescara.0

Fabio Rosica

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK