Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Caserma dei Carabinieri, Di Pillo diffonde bufale. Non è scomparsa nessuna somma

| di Ufficio Stampa Comune di Pescara
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

"E' stato presentato oggi il progetto di completamento degli alloggi dei Carabinieri in via Rigopiano. Oggi l'architetto Raffaele Basso del Provveditorato delle Opere Pubbliche ha presentato un progetto di 1.600.000 euro redatto dall'architetto Nicola Genovese, che il 28 novembre verrà esaminato dal Comitato Tecnico Amministrativo del Provveditorato delle Opere Pubbliche e ci auguriamo che possa essere approvato, perché entro l'anno le somme stanziate dal Ministero devono essere assolutamente impegnate.

Parliamo di una cifra, 1.600.000 euro, appunto, che non è "scomparsa" come vaneggia il consigliere comunale Massimiliano Di Pillo in una nota dedicata all'ennesimo inesistente mistero di cui seguirebbe presunte tracce, ma che addirittura determinerà la fine dei lavori dello stabile di via Rigopiano, che si è appuntato oggi alle attenzioni del consigliere pentastellato.

Ci auguriamo che Di Pillo possa allargare un po' i suoi orizzonti, impigliati su mercatino etnico e via Rigopiano e magari siamo cattivi a pensare che tale interesse più che dall'urgenza di salvare l'umanità da chissà quali reconditi complotti, derivi piuttosto dalla sua residenza anagrafica, che ci risulta sia posta proprio a confine con gli alloggi in costruzione. Noi, dicevo, ci auguriamo che possa allargare i suoi orizzonti per diventare un amministratore comunale che prima che al giardino di casa riesca a guardare all'interesse della città, come non è successo oggi, giorno in cui lui manda alla stampa una nota allarmistica sul destino della caserma e lo fa proprio nel giorno in cui se ne scrivono sorti completamente diverse.  L'annuncio della presentazione del progetto di completamento avremmo voluto darlo fra qualche giorno, per illustrarne tutti gli effetti: il primo ora è immediato, cioè quello di dare la migliore risposta a chi pontifica a vuoto e ci definisce "beceri", diffondendo notizie false sulla perdita dei finanziamenti e sullo stato del progetto e, purtroppo per lui,  ignorando il lavoro necessario a costruire e superare ostacoli che potevano sembrare insormontabili affinché il progetto potesse oggi essere presentato.

L'altro effetto è quello di rovinare una sorpresa che avremmo voluto comunicare alla città insieme a un altro grande risultato: lo stanziamento di ulteriori 500.000 euro per la redazione del progetto del nuovo comando provinciale dei Carabinieri. Un progetto che va a sostituire il precedente dell'importo complessivo di 12 milioni di euro e che presuppone un'opera il cui quadro economico completo si aggira oggi sui 5.800.000 euro, ma soprattutto testimonia la volontà del Ministero di finanziare la realizzazione del nuovo comando dei Carabinieri, a cui noi, forse Di Pillo non ci crederà, ma abbiamo lavorato alacremente insieme al Demanio e al Provveditorato in questi mesi.

Completamento degli alloggi, bando entro l'anno e nuovo comando provinciale dei Carabinieri serviranno a dare sicurezza ai residenti, lui compreso, visto che abita lì e che ringraziamo per aver sopportato l'intrusione da parte di qualche senzatetto dentro lo stabile che verrà ultimato e avrà nuova vita.

In ultimo, chiedere a mezzo stampa la realizzazione della via di collegamento fra via Arapietra e via Rigopiano, facendo passare per "un'importante strada di collegamento" quella che non è che una piccola strada, senza porsi il problema che la mobilità andrà ripensata con le esigenze dei Carabinieri, ci sembra una cosa davvero fuori luogo, o, meglio, magari troppo concentrata su un interesse che pubblico non è".

Ufficio Stampa Comune di Pescara

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK