Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Risate contro la SLA. Al Circus spettacolo di beneficenza con 'Nduccio e Vincenzo Olivieri

| di Ufficio stampa Misericordia Pescara
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

“Una serata di straordinaria allegria, ma soprattutto di grande solidarietà in cui l’Associazione conSLAncio, che riunisce i pazienti malati di SLA, e Paola Mastrangelo raccoglieranno fondi da donare alla Misericordia di Pescara per l’acquisto di un pulmino utile al trasporto di ‘utenti speciali’.

È quella che si svolgerà giovedì prossimo, 20 settembre, alle 20.30, presso il Cinema-Teatro Circus e che vedrà protagonisti due campioni della solidarietà e della comicità abruzzese, Germanio Aurelio, in arte ‘Nduccio, e Vincenzo Olivieri. Ma la protagonista sul palcoscenico sarà soprattutto Paola Mastrangelo, giornalista, docente di Lingua inglese negli Istituti Superiori che quattro anni fa ha scoperto la malattia, che le ha tolto la mobilità, ma non la sensibilità e la voglia di fare per gli altri”.

Lo ha detto il Governatore della Misericordia di Pescara Berardino Fiorilli nel corso della conferenza stampa odierna convocata per presentare la serata di solidarietà ‘Stasera Lottiamo in Allegria (S.L.A.)’ che si svolgerà giovedì 20 settembre al Circus. Presenti stamane il conduttore della serata, il giornalista Rai Umberto Braccili, i due comici ‘Nduccio e Vincenzo Olivieri, Paola Mastrangelo, ed Ermanno Ricci, ex partner televisivo della Mastrangelo e oggi co-organizzatore della serata evento.

“Ho scritto un libro – ha spiegato Braccili – dedicato agli invisibili, a coloro che rischiano di scomparire agli occhi di un mondo che corre e che non ha tempo e Paola fa parte di quel libro. Lo spettacolo vuole essere un invito ad aprire gli occhi e il cuore, a superare le barriere, ad ascoltare Paola che, pur avendo perso la voce per colpa della SLA, continua a parlarci con il suo puntatore oculare. Ed è straordinario che l’evento stesso, che punta a raccogliere fondi per la Misericordia, sia nato dalla grande sofferenza di una donna dal coraggio e dalla vitalità straordinari”. Quindi la parola a Paola Mastrangelo che, attraverso un puntatore ottico e un computer ha raccontato brevemente quanto la propria vita sia stata stravolta dalla scoperta della malattia che in quattro anni l’ha costretta su una sedia a rotelle, le ha tolto il lavoro, “i sogni, le aspirazioni, ha cancellato anni di sacrificio, di studi”, ma non le ha tolto “la voglia di fare, di mettersi in gioco, assistita ogni giorno con amore dalla sorella Giovanna, dal fratello Alberto, dagli amici veri che pure le sono rimasti accanto dopo la scoperta della malattia, che ha operato una sorta di selezione naturale”. E poi l’invito a non dimenticare i malati di SLA, “una patologia che a oggi non ha una cura, che ha costi altissimi, sia in termini fisici che finanziari. Ho voluto organizzare questa manifestazione mettendoci la faccia, superando la vergogna per il mio aspetto attuale, per dimostrare che la SLA può immobilizzare i nostri muscoli, ma non il nostro cervello e la voglia di vivere. Lo slogan della serata sarà: Uniti conSLAncio e col sorriso si vince’”. “Paola era preoccupata del fatto di mostrare le trasformazioni che la malattia ha operato su di lei – ha aggiunto Fiorilli -. Io invece trovo che Paola sia un angelo e che sia straordinario quello che lei è riuscita a organizzare per la Misericordia, per consentirci di avere un nuovo pulmino, che utilizziamo per il trasporto dei pazienti speciali, in sostituzione del nostro vecchio mezzo ormai da mandare in pensione. È straordinario quanta forza sia riuscita a trasmettere a tutti noi e quanti personaggi dello spettacolo sia riuscita a riunire in una sola serata”. Quindi la parola a ‘Nduccio e Vincenzo Olivieri, che, tra gag e battute, hanno presentato lo spettacolo in programma per il 20 settembre al cinema Circus, dalle 20.30: “Mi divertirò a prendermi gioco di Vincenzo – ha annunciato ‘Nduccio – e soprattutto a far divertire il pubblico. Paola è un dono grande che ci ha lasciato il suo papà, un grande uomo, Tonino Mastrangelo, ex grandissimo assessore del Comune di Pescara, una persona perbene. E oggi per chi fa spettacolo, fare solidarietà è un’esigenza oltre che un dovere morale”. “Ho accettato con entusiasmo l’invito rivoltomi da amici come Paola, ‘Nduccio, Ermanno Ricci – ha aggiunto Olivieri -, e ora sono io che rivolgo l’invito ai pescaresi di partecipare a una bella serata tra trascorrere insieme per Paola e per la Misericordia”.

Il costo della serata è di 12 euro e i biglietti sono in vendita presso il circuito CiaoTickets, le tabaccherie convenzionate a CiaoTicket, nelle ore mattutine presso la sede della Misericordia in via delle Fornaci 2-angolo via Nazionale Adriatica nord, o al numero telefonico 339.7170797.

Ufficio stampa Misericordia Pescara

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK