Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

La scalata del mercato online

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Quanto è cambiato il modo di vendere e acquistare prodotti? Negli ultimi anni c’è stato un vero e proprio cambiamento radicale, dettato dai negozi di nuova generazione: gli e-commerce.

Al centro di tutto c’è ovviamente internet, snodo virtuale ed allo stesso tempo davvero reale, tanto da offrire soluzioni a problemi di ogni genere come ben sappiamo fino, ovviamente, allo svago. Per le imprese, ad esempio, è una vera e propria risorsa se saputo sfruttare bene. Siamo in pieno nell’era della digitalizzazione e tra e-mail, PEC e fax elettronico non poteva che esserci un ulteriore sbocco come quello del commercio online. 

Negli ultimi anni, dunque, l’e-commerce ha scalato le vette del mondo degli acquisti. Il valore del mercato e-commerce al dettaglio a livello mondiale è stimato in 1.915 miliardidi dollari nel 2016, oltre 200 miliardi di dollari in più del 2016, e pari all’8,7% del totale del mercato di vendita al dettaglio (7,4% nel 2016).

Le vendite e-commerce raggiungeranno i 4.058 miliardi di dollari nel 2020, arrivando a coprire il 14,6% del totale della spesa nell’anno. Numeri che ben dimostrano l’importanza del fenomeno e-commerce.

Numeri altissimi anche in Europa dove il valore dell’e-commerce è stimato in 509,09 miliardi di Euro nel 2018, in crescita del 13% rispetto al 2017 e si stima che circa 296 milioni di persone facciano acquisti online da 48 Paesi europei, inclusi i 28 membri dell’Unione Europea.I tre Paesi che dominano il mercato europeo online e con il fatturato e-commerce più elevato sono: Regno Unito, Germania e Francia.

L’Italia continua a far segnare numeri importanti che parlano di crescita e sviluppo per quanto riguarda il fenomeno in questione. Il mercato e-commerce B2C in Italia ha generato un fatturato di 31,7 miliardi Euro nel 2018, registrando risultati positivi in tutti i settori, beni e servizi.L'e-commerce business to consumer in Italia dovrebbe riuscire a mettere a segno quest'anno una crescita intorno al 20%. Non dobbiamo dimenticare, inoltre, che anche le aziende abruzzesi, quelle più lungimiranti, che esportano i propri prodotti in Italia ed all’estero.

Al mondo, ovviamente, le grandi potenze come Cina e Stati Uniti occupano le prime posizioni per quanto riguarda il fatturato delle vendite online. Ed è così anche considerando i grandi player dell’e-commerce nel mondo visto che queste due superpotenze hanno fatto registrare un fatturato delle vendite online stimato in 899,09 miliardi di dollari nel 2018, guidato dalle filiali del gruppo Alibaba: Taobao, Alibaba.com, Tmall e altri.

Gli Stati Uniti si trovano al secondo posto con un fatturato stimato in 423,34 miliardi di dollari nel 2018 e una crescita del 15,6% rispetto al 2017. Il Paese, guidato da colossi dell'e-commerce come Amazon e eBay, continuerà a crescere a due cifre fino al 2020 fino a raggiungere numeri inimmaginabili fino a qualche anno fa.

Il mondo, quindi, si muove verso questo genere di soluzione che risulta essere molto comoda e per questo molto amata da qualsiasi genere di utente che circola in rete.

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK