Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Il bilancio ‘farsa’ predisposto dalla giunta Alessandrini

| di Forza Italia, Fratelli d’Italia, Pescara Futura e Lega
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

“Zero euro per coprire i debiti fuori bilancio del 2019, zero euro per il Natale 2019, capitoli insufficienti per coprire il bando inerente la realizzazione di nuovi asili nido, che praticamente non si farà. E’ questo il bilancio ‘farsa’ predisposto dalla giunta Alessandrini per chiudere l’anno al prossimo 26 maggio, anziché al 31 dicembre, lasciando scoperti interi capitoli per il secondo semestre dell’anno ai danni di chi andrà ad amministrare la città, che evidentemente non sarà il centrosinistra. Ovviamente questo bilancio non passerà mai l’esame dell’aula e il centrodestra ha presentato 250 emendamenti per correggere il tiro e restituire validità e serietà al documento finanziario”.

Lo hanno annunciato i consiglieri comunali di centrodestra nel corso della conferenza stampa odierna convocata all’apertura della sessione di bilancio in Consiglio comunale. Presenti i consiglieri Marcello Antonelli, Eugenio Seccia, Carlo Masci, Luigi Albore Mascia e Fabrizio Rapposelli, di Forza Italia.

“Il bilancio che il sindaco Alessandrini e tutto il centrosinistra hanno portato in aula non è attendibile ed è stato scritto per far arrivare il Comune alla scadenza del 26 maggio anziché del 31 dicembre  - ha spiegato il Capogruppo Antonelli -, lo dimostra il fatto che ci sono interi capitoli di spesa portati a zero: per il riconoscimento dei debiti fuori bilancio Pescara registra una spesa storica di almeno 1milione di euro nell’ultimo anno, ma nel bilancio 2019 troviamo copertura zero. Le entrate derivanti dalla gestione dei posti auto a pagamento da Pescara Parcheggi: nel bilancio 2020-2021 troviamo la previsione di entrata pari a 1milione 640mila euro, come se i lavori del progetto già approvato per la riqualificazione delle aree di risulta, che prevedono la cessione a un privato di quella stessa gestione, non dovesse mai vedere la luce, a questo punto dobbiamo desumere che lo stesso sindaco Alessandrini ha ammesso, attraverso il bilancio, che quel progetto non si realizzerà mai. E ancora, molti capitoli inerenti i consumi sono incapienti rispetto alle esigenze storiche della macchina comunale ed è incapiente anche il capitolo per finanziare il bando per realizzare nuovi asili nido, che pure si deve fare ma non troviamo da nessuna parte la disponibilità finanziaria necessaria. Poi, gli eventi del prossimo Natale: nel 2018 la giunta Alessandrini ha speso quasi 1milione di euro tutto compreso, tra feste, concerti, luci, addobbi, allestimenti, ma per il Natale 2019 troviamo in bilancio zero euro, quindi bisogna informare la Camera di Commercio che nel prossimo anno le Luci d’Artista tanto decantate non si faranno. Le uniche a essere state rifinanziate sono le iniziative di associazioni particolarmente vicine al centrosinistra, tanto che alcuni responsabili si sono anche candidati alla Regione nelle liste del candidato Legnini. Ovviamente – ha sottolineato ancora Antonelli – riteniamo che quello del sindaco Alessandrini e della sua maggioranza sia un atteggiamento non serio sotto l’aspetto politico e irresponsabile sotto l’aspetto amministrativo, perché testimonia la chiara volontà di lasciare ogni incombenza a chi verrà dopo di loro alla guida della città e non è giusto né corretto perché un bilancio, che fotografa l’attività programmatoria di una pubblica amministrazione, dev’essere serio e attendibile. A questo punto la nostra attività in Consiglio comunale, a partire da oggi, sarà finalizzata a restituire credibilità a questo bilancio, che oggi testimonia come per Alessandrini e i suoi amministrare Pescara sia stato solo un gioco. E la nostra attività si concretizza in 250 emendamenti di concretezza e sostanza”. “C’è chiaramente da parte del sindaco Alessandrini la volontà di dare fuoco alle ultime cartucce – ha aggiunto il consigliere Seccia – e mettere la polvere sotto il tappeto. Oggi il nostro compito è quello di correggere il tiro per evitare problemi alla città nel secondo semestre, quando il sindaco Alessandrini e la sua maggioranza saranno già andati a casa”.

Forza Italia, Fratelli d’Italia, Pescara Futura e Lega

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK