Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Progetto sorveglianza area di risulta, il servizio potrebbe proseguire per tutto il 2019

| di Ufficio stampa Comune di Pescara
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Domani cesserà il servizio sulla Federalpol, attivato lo sconrso 14 gennaio sull'area di risulta. Stamane la conferenza per fare il punto sul progetto e sul futuro dell'iniziativa con il vicesindaco e assessore all'Area di Risulta Antonio Blasioli e con Emilio Longhi, capogruppo del Pd che ha promosso la sperimentazione. 

"Sono stati 21 giorni importanti per la città e per l'Amministrazione – così il vicesindaco Antonio Blasioli– Il servizio è stato molto apprezzato, sia dalla gente che dai commercianti e dai fruitori tutti dell'area di risulta e della zona del centro commerciale naturale. La vigilanza armata non è nata per essere una ronda, ma una forma di collaborazione con le forze dell'ordine alle quali consta l'intervento quando l'ordine pubblico viene turbato e a cui gli agenti si sono riferiti quando è emersa qualche criticità durante questi giorni. Una volta data concretezza alla proposta del gruppo Pd, ci siamo anche messi al lavoro per il futuro e oggi che tutti hanno apprezzato la vigile presenza di uomini che hanno monitorato la zona in queste tre settimane, possiamo annunciare che abbiamo in bilancio i fondi per farla andare avanti. Fra le proposte ricevute c'è quella di estenderlo alle ore diurne e di farlo in una zona più allargata di quella dell'area di risulta. Sono tutte valutazioni che faremo. Intanto da lunedì predisporremo tutta la documentazione per continuare, stringeremo al massimo i tempi delle procedure e subito dopo potremo riavviare la vigilanza, stavolta fino alla fine dell'anno. I fondi ci sono, abbiamo predisposto 100.000 euro in bilancio e poi vedremo se nel futuro potremo anche ampliarne l'entità. Il report è più che positivo: ogni giorno la Federalpol che ha risposto al bando indetto quando è stata lanciata l'iniziativa, ci ha comunicato quotidianamente come si è svolto il pattugliamento. Per 21 giorni abbiamo 3 report al giorno, uno per operatore e dai diari si evince che a mano a mano che si andava avanti col servizio, la situazione migliorava e i fenomeni e le presenze registrate all'inizio del progetto, si sono attenuati e sono scomparsi. La sperimentazione è certamente stata un'esperienza positiva da ripetere, ma l'esperienza più grande da promuovere per dare un destino diverso all'area di risulta, è di certo la riqualificazione, che è lo strumento più potente in mano a chi amministra per affrontare e vincere il rischio di degrado".

"Esperienza senz'altro positiva – così il capogruppo Pd Emilio Longhi- Ci siamo battuti per inserire i fondi nel bilancio per continuare il servizio perché ci eravamo dati l'obiettivo, in caso di successo dell'operazione, di continuarlo. A questo punto, cercheremo di ridurre al minimo i tempi burocratici necessari alla ripartenza del servizio, che commisureremo anche negli orari, visto che le giornate si stanno allungando, in modo da organizzare in maniera diversa e più utile le ore di copertura. Ci farebbe piacere un sostegno da parte di coloro che più traggono beneficio dal servizio, a tale proposito, parleremo con le associazioni di categoria per capire se con una partecipazione anche loro si possa strutturarlo in modo più articolato e ampio come ci viene richiesto".

Ufficio stampa Comune di Pescara

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK