Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Montesilvano, nessun addebito per i pasti "freddi" della refezione scolastica del 14 gennaio

| di Ufficio stampa Comune di Montesilvano
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

«I pasti serviti lo scorso 14 gennaio ai bambini di Montesilvano che usufruiscono del servizio di refezione scolastica non verranno addebitati alle famiglie, ciascuna secondo il costo che sostiene abitualmente». Lo dice l'assessore alla refezione scolastica, Maria Rosaria Parlione che ricorda: «Lo scorso 14 gennaio un improvviso collaudo all'impianto di metano del centro di cottura dell'azienda "La Serenissima" - che proprio dal 2019 gestisce il servizio di refezione nelle scuole della città  - ha impedito la regolare preparazione dei pasti. Il nostro Comune venne avvisato delle temporanee variazioni del menù solo la mattina stessa, provvedendo ad allertare immediatamente le scuole. I genitori tuttavia, proprio a causa della ristrettezza dei tempi, non hanno avuto la possibilità di organizzarsi diversamente. Ecco perché alla luce dei disagi che sono stati riscontrati in quella giornata e per la massima attenzione alla qualità del servizio e al benessere dei bambini che questa amministrazione pone, abbiamo deciso, d'accordo con la ditta stessa, di non procedere all'addebito dei pasti per quella giornata. Le famiglie non dovranno presentare alcuna richiesta. I nostri uffici provvederanno a non scalare il costo del servizio per quella giornata, oppure al rimborso qualora il pasto dovesse essere già stato addebitato. Ricordiamo  - prosegue l'assessore  -  che  proprio quest'anno, grazie all'attento lavoro che siamo riusciti a fare negli ultimi anni nell'ambito della lotta alla morosità, abbiamo ridotto le tariffe della refezione scolastica con cifre variabili dal 20 al 4% a seconda della classe Isee, andando incontro, ovviamente a chi ha una condizione economica più svantaggiata. I costi dei pasti, divisi su 5 fasce di reddito infatti, sono passati dal range 2,50-4,90 euro a pasto al range compreso tra 2 euro e 4.70.  Sempre altissima, invece, la qualità dei pasti che come sappiamo sono elaborati dalla nutrizionista del Sian, Servizio igiene alimenti e nutrizione della Asl, la dottoressa Marina Calabrese e su 4 settimane, privilegiando proprietà organolettiche dei cibi biologici e valorizzando i prodotti a km0 e che teniamo costantemente sotto controllo grazie alle visite a sorpresa che effettuiamo insieme alla Commissione Mensa, composta da genitori rappresentanti di tutti gli istituti comprensivi».

I genitori possono verificare la situazione relativa al servizio mediante il link "Refezione scolastica" sul sito istituzionale. Cliccando sul banner, sul lato destro della home page del portale, è possibile registrarsi, inserendo i dati personali del genitore (codice fiscale, nome, cognome, indirizzo, recapiti telefonici, e indirizzo mail) e scegliere uno username e una password. Una volta completata la registrazione si potrà tenere costantemente monitorato lo stato dei pasti consumati, delle ricariche effettuate e della dieta individuata.

Il servizio mensa viene garantito a tutti gli alunni delle scuole dell'infanzia di Montesilvano e ai bambini della scuola primaria della Fanny Di Blasio dell'Istituto comprensivo Troiano Delfico, che effettuano il tempo pieno per un totale di 1.300 bambini circa e di circa 150.000 pasti serviti.

Ufficio stampa Comune di Montesilvano

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK