Arta e 'criticità', incontro con gli assessori regionali Imprudente e Campitelli

Sistemazione delle sedi territoriali e carenza di personale e mezzi al centro dell'attenzione nella visita a Pescara

| di Nadia Miriello (Comunicazione Arta Abruzzo)
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Gli assessori regionali Emanuele Imprudente (Ambiente) e Nicola Campitelli (Rifiuti), il presidente della commissione regionale Bilancio e consigliere comunale di Pescara, Vincenzo D’Incecco e il presidente della Provincia di Pescara, Antonio Zaffiri, hanno incontrato il personale di Arta Abruzzo nella sede pescarese di viale Marconi 51.

Ha fatto gli onori di casa il direttore generale Francesco Chiavaroli, che li ha accompagnati in visita negli uffici dell’Area Tecnica e nei laboratori del Distretto provinciale di Pescara, attualmente ospitati rispettivamente al piano terra e al primo piano di un’ala dell’immobile che un tempo ospitava il Presidio Multizonale di Igiene e Profilassi della Asl.

Agli ospiti istituzionali il direttore Chiavaroli ha portato i saluti del presidente del Sistema nazionale a rete per la protezione dell’ambiente (Snpa) e di Ispra, Stefano Laporta; ha poi illustrato in sintesi attività e organizzazione dell’Arta, soffermandosi in particolare sui progetti di riqualificazione delle sedi provinciali dell’Agenzia.

Per quanto riguarda la struttura di Pescara, i lavori di ristrutturazione dell’ala ancora vuota dell’ex PMIP, concessa all’Arta in locazione dalla Asl tramite un comodato d’uso di durata ventennale, sono iniziati il 20 giugno scorso e dovrebbero concludersi entro il 20 dicembre 2019. La spesa complessiva ammonta a circa 600mila euro: un investimento che, con il trasferimento dell’Area Amministrativa dalla sede attualmente in affitto in via Marconi 178 ai nuovi locali, ampi circa 500 metri quadrati, consentirà all’ente di risparmiare ben 60mila euro all’anno. Il direttore ha colto l’occasione per ringraziare il presidente della Provincia Zaffiri, che è stato di grande supporto all’Arta nell’iter di appalto dei lavori.

Per gli uffici di Chieti, attualmente operativi all’interno del complesso Theate Center, è imminente la sottoscrizione di un contratto di locazione dell’immobile di proprietà della Provincia in piazza Monsignor Venturi. I lavori di ristrutturazione dovrebbero iniziare nel giro di qualche mese.

Per la riqualificazione e l’adeguamento sismico dell’edificio che attualmente ospita il Distretto provinciale di Teramo, in piazza Martiri Pennesi, è stato realizzato uno studio di fattibilità tecnico-economica e si stanno reperendo i fondi necessari, pari a circa 5-6 milioni di euro.

Infine, per il Distretto provinciale di L’Aquila, che dal sisma del 2009 ha sede a Bazzano a causa dell’inagibilità dell’edificio di via Nizza in cui era ospitato dal 2007, si è in attesa dell’atto notarile con il quale verrà assegnata all’Arta una palazzina della Asl in località Collemaggio e successivamente si provvederà all’affidamento della progettazione dei lavori di riqualificazione.

Recepite le esigenze economiche per la sistemazione delle sedi territoriali e le criticità dell’Agenzia legate alla carenza di personale e mezzi, i rappresentanti regionali hanno concordato sulla necessità di reperire fondi per l'implementazione delle professionalità e della strumentazione tecnica in dotazione all'Agenzia.

Nadia Miriello (Comunicazione Arta Abruzzo)

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK