Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Sicurezza stradale e mobilità ciclistica, lettera della FIAB all'Assessore Mascia

| di FIAB Pescarabici
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Egregio Assessore alla Mobilità del Comune di Pescara Luigi Albore Mascia,

FIAB Pescarabici La ringrazia vivamente per aver avviato incontri periodici tra noi ed il Suo Ufficio per affrontare i temi della mobilità ciclistica.

Ci spiace rilevare che altrettanta attenzione per noi non abbia il Sindaco nonostante le nostre ripetute richieste di incontro sulla sicurezza stradale, in ragione del fatto che egli detiene la delega alla Polizia Municipale.

Comunque ringraziamo il Comune di Pescara per aver accettato di patrocinare la Social Biking Challenge 2019 di Pescara, una nostra iniziativa nell'ambito della Settimana Europea della Mobilità indetta dal 16 al 22 settembre.

Durante il primo incontro conoscitivo dello scorso 5 agosto 2019 abbiamo esposto i nostri principali obiettivi: sicurezza stradale e lotta all'inquinamento insieme alle molte richieste tra le quali la redazione del Biciplan e l'istituzione di un Ufficio Biciclette.

Il nostro secondo incontro di giovedì 29 agosto 2019 ha avuto due argomenti di ordine pratico tra i tanti sul tavolo: Viale Regina Margherita e la sicurezza degli attraversamenti delle piste ciclabili esistenti.

Il primo è stato il frutto della Sua intenzione di rimuovere i cordoli di Viale Regina Margherita ponendo la domanda su dove inserire gli stessi per non procurare un danno erariale al Comune di Pescara.

Su Viale Regina Margherita Le abbiamo proposto di spostare la pista ciclabile sull'altro lato della strada con gli stalli dei parcheggi delle automobili contigui alla pista, separati dalla pista stessa da uno spazio di 50-70 cm: questo spazio permette l'apertura delle portiere delle auto parcheggiate a distanza di sicurezza dalla pista. Sicurezza garantita anche dal fatto che la corsia lato mare della pista è in direzione sud-nord per cui la bici che transita vede le portiere che si aprono delle auto, parcheggiate in senso contrario alla marcia delle bici; chi apre la portiera dell'auto vede di fronte la bici che sopraggiunge.
Il transito delle auto si svolgerebbe regolarmente con il marciapiede a sinistra e le auto parcheggiate a destra.

I cordoli non più utili si potrebbero installare in via Conte di Ruvo per separare la corsia bus+bici con il resto della carreggiata sulla quale oggi regna grande caos per la reiterata ed impunita indisciplina di chi la percorre arrecando pericolo costante per pedoni e ciclisti.

Sul secondo argomento, e cioè gli attraversamenti delle piste ciclabili, Lei ci ha chiesto di elaborare precise proposte per ogni zona della città così da avere migliori possibilità di intervento da dilazionare nel tempo. Le promettiamo delle relazioni a tal proposito certi che questo lavoro possa contribuire ad apportare modifiche importanti per migliorare la sicurezza di noi ciclisti, utenti vulnerabili della strada.

Nonostante la diversità di vedute su molti aspetti siamo certi di poter studiare insieme soluzioni agli annosi problemi della mobilità pescarese.

Sempre che tutti gli utenti della strada (pedoni, ciclisti, motociclisti, automobilisti ecc.) rispettino il Codice della Strada e che l'Amministrazione Comunale si adoperi per farlo rispettare.

FIAB Pescarabici

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK