Scritte e disegni osceni nei bagni dei treni, scatta la denuncia per molestie

Il provvedimento nell'ambito dei controlli degli agenti del Compartimento Polizia Ferroviaria Marche, Abruzzo e Umbria

| di redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Cinque persone denunciate, 1.466 identificati, 263 servizi di vigilanza nelle stazioni ferroviarie e di scorta a bordo di treni viaggiatori, 108 convogli scortati, 2 minori rintracciate.

Questo il bilancio dell'attività dagli agenti del Compartimento Polizia Ferroviaria per Marche, Umbria e Abruzzo nel corso della settimana appena trascorsa. Il 24 settembre personale della Sottosezione di Polizia Ferroviaria di Pescara Centrale, a conclusione di accurate indagini, ha denunciato un uomo per diversi episodi di molestie nei confronti di una dipendente Fs. Aveva anche lasciato scritte e disegni osceni nei bagni dei treni da lui normalmente utilizzati.

Il 27 settembre, la PolFer di Ancona ha rintracciato nell'atrio biglietteria della stazione ferroviaria due ragazze di 17 e 14 anni, allontanatesi dalla comunità di Fano alla quale erano state affidate dal Tribunale per i minorenni.

Fonte Ansa

redazione

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK