Esercizio provvisorio per l'Oma, le attività riprendono

Compito del curatore sarà valorizzare l'azienda per procedere ad affitto e cessione in modo da garantire livelli occupazionali e interessi dei creditori

| di redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Parte delle maestranze della Oma Spa di Castiglione a Casauria (Pescara) ha ripreso le attività dopo l'incontro dell'altro giorno nel corso del quale è stato comunicato che è stato concesso l'esercizio provvisorio di tre mesi eventualmente rinnovabili. 

Un incontro a cui hanno partecipato il curatore fallimentare Roberto Costantini, il responsabile del personale, segreterie Fiom Cgil, Fim Cisl e la RSA aziendale degli stabilimenti di Castiglione, Tocco e Bussi Officine. 

Il curatore riceverà oggi la visita di Nuovo Pignone, il committente principale, per discutere delle commesse in essere e di eventuali commesse future. Compito del curatore, fanno sapere i sindacati, sarà valorizzare l'azienda per procedere ad affitto e cessione in modo da garantire livelli occupazionali e interessi dei creditori.

Intanto è partita la richiesta di Cigs che servirà nella gestione del personale attualmente non necessario; con il Prefetto di Pescara si è convenuto di sollecitare una rapida convocazione dal parte del Mise.

Fonte Ansa
   

redazione

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK