Vigili del Fuoco del nucleo speleo-alpino-fluviale (Saf), esercitazione sul Ponte del Mare

Tra le tecniche sperimentate la 'discesa in corda doppia di un pericolante controllato dal basso'

| di Ansa Abruzzo
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Il Ponte del Mare di Pescara viene evacuato per un'emergenza e le persone vengono calate a terra dall'alto dai soccorritori.

E' l'addestramento dei Vigili del Fuoco del nucleo speleo-alpino-fluviale (Saf) che si è svolto programmato dalla Direzione regionale. Nel corso dell'anno sono previste una decina di esercitazioni, disposte dal direttore regionale dei Vigili del Fuoco Antonio Angelo Porcu; l'addestramento a Pescara era in capo al Comando provinciale, diretto da Daniele Centi. L'esercitazione era in contesto urbano, anche se la maggior parte degli interventi di soccorso del Saf si svolge in montagna. Obiettivo era conoscere le strutture presenti nel comune di Pescara e lavorare in sinergia con i Vigili del Fuoco dei 4 Comandi provinciali abruzzesi, per operare al meglio in caso di emergenze che richiedano la presenza di tutti i nuclei Saf della regione.

Tra le tecniche sperimentate la 'discesa in corda doppia di un pericolante controllato dal basso'.

Ansa Abruzzo

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK