Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Prevenzione oncologica, rinnovate le convenzioni tra LILT, Regione Abruzzo e CONI

| di Ufficio stampa Lilt Pescara
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

“Rinnovate le convenzioni tra la Lilt – Lega Italiana Lotta contro i Tumori – Coordinamento Abruzzo, l’Ufficio Scolastico Regionale e il CONI regionale per portare la prevenzione nelle scuole e tra i giovani impegnati nello sport. Il nostro obiettivo è quello di formare i nostri ragazzi, i più giovani, trasformandoli in ‘Operatori della Prevenzione’, insegnando loro a parlare della malattia oncologica ai propri coetanei, ma anche agli adulti, attraverso il progetto nazionale ‘Guadagnare Salute’ che vede la Lilt di Pescara tra le poche sezioni provinciali impegnate. A sovrintendere all’iniziativa sarà l’assessorato regionale alla Sanità con la quale, nel 2020, andremo ad attivare nuove iniziative operative”.

Lo ha annunciato il Presidente della Lilt di Pescara, il professor Marco Lombardo, coordinatore della Lilt Abruzzo, nel corso della conferenza stampa convocata nella sede dell’Agenzia Sanitaria Regionale, alla presenza, tra gli altri, dell’assessore alla Sanità Nicoletta Verì, Daniela Puglisi in rappresentanza dell’Ufficio Scolastico regionale, del Presidente del CONI regionale Enzo Imbastaro, dei rappresentanti delle Lilt di Chieti, Teramo, L’Aquila e Pescara, tra cui il dottor Marino Nardi, chirurgo dell’Ospedale civile di Pescara.

“I Corsi di formazione e di informazione rivolti ai nostri ragazzi sono il veicolo migliore per divulgare la politica della prevenzione nel nostro territorio – ha sottolineato l’assessore Verì – perché il messaggio che parte dai più giovani e si rivolge al mondo degli adulti ha un’efficacia straordinaria. Ed è importante la sinergia attivata anche con il CONI: lo stesso assessorato alla Sanità della Regione Abruzzo, con l’assessorato allo Sport, ha da poco firmato una delibera per promuovere la prevenzione del diabete tra i bambini, oltre ad aver previsto un importante finanziamento per la presentazione di ulteriori progetti per la tutela della salute. Il nostro obiettivo dev’essere quello di costituire una rete territoriale per dare attenzione al paziente cronico e a quello acuto costituendo anche un rapporto tra le aziende territoriali per istituzionalizzare il rapporto tra Ospedali e territorio”. “Nelle nostre scuole – ha spiegato il Presidente Lombardo – stiamo portando avanti un progetto ideato dalla Lilt nazionale, ‘Guadagnare Salute con la Lilt’, e siamo una delle 22 Sezioni provinciali che hanno aderito, un progetto che viene monitorato dal Ministero della Salute e dal Miur, un progetto che non avrà la durata di un solo anno, ma andrà avanti per verificare l’impatto che lo stesso avrà tra gli studenti, i docenti e sulla popolazione. E per la Lilt di Pescara, ‘Guadagnare Salute’ rappresenta l’ulteriore istituzionalizzazione e la naturale prosecuzione di un progetto pensato e realizzato già 12 anni fa, il ‘Sistema Salute’. In sostanza entriamo nelle scuole, ogni anno ne individuiamo tre o quattro, Istituti Superiori o anche scuola primaria, prepariamo gli studenti fornendo le prime nozioni sulla malattia oncologica e poi, con gli studenti coinvolti, decidiamo su quale aspetto puntare, predisponendo un vero progetto di prevenzione primaria. Attraverso la firma delle convenzioni odierne, andiamo a rafforzare il nostro lavoro attraverso due partner privilegiati, ovvero l’Istituzione scuola e il CONI, dunque la conoscenza e la pratica attiva, che sono i due percorsi prioritari per portare avanti l’attività di divulgazione. Ora dovremo risolvere quella che è una crisi logistica della Lilt di Pescara che attualmente non ha una vera sede, visto che la grandinata del 10 luglio ha creato problemi strutturali all’edificio di via Rubicone, e attualmente non abbiamo neanche una sede regionale in cui poter svolgere riunioni”. “La Lilt – ha aggiunto la professoressa Puglisi – può vantare un’esperienza consolidata nella prevenzione, con l’obiettivo di farla entrare nel quotidiano dei ragazzi come un’attività ordinaria. E l’Ufficio Scolastico Regionale ritiene eccezionale l’iniziativa di formare i nostri adolescenti come formatori dei propri pari, peer to peer, e conferma la propria disponibilità nella fase di verifica e di monitoraggio dello studio condotto dalla Lega al fine verificare poi gli effetti concreti generati sul territorio dal progetto ‘Guadagnare Salute’”. “Il CONI – ha detto il Presidente Imbastaro – crede con forza alla partnership instaurata con la Lilt e soprattutto nella politica della prevenzione, tanto che è appena stato rifinanziato il relativo progetto nella scuola primaria, che coinvolge 20mila bambini con insegnanti di educazione fisica che svolgono attività per due volte a settimana con ogni classe. Ora insieme dovremo intervenire anche per una riforma generale, visto che ancora oggi l’Italia, insieme al Portogallo, è l’unico paese europeo in cui non è istituzionalizzata l’attività motoria nella scuola primaria”.

Ufficio stampa Lilt Pescara

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK