Tornano le auto su Corso Vittorio. Partono le proteste

Due striscioni di protesta sul palazzo dell'ex sede della promozione turistica e messaggi sui social network

| di la redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Come annunciato (leggi l'articolo del 29 novembre), dopo poco più di 6 mesi, questa mattina sono tornate le auto su Corso Vittorio Emanuele.

In mattinata subito sono scattate le proteste. In Comune dei consiglieri di opposizione Antonelli, D'Incecco e Rapposelli e del Consigliere regionale Lorenzo Sospiri tutti di Forza Italia e sui social network sul profilo facebook Corso Vittorio sono apparsi tanti messaggi di protesta, ne riportiamo alcuni:

1) "Scandalosissimo!!! Ce l'aspettavamo! Testimonianza da uno dei negozi di Corso Vittorio... Passano anche i camion, macchine e furgoni sostano tra i paletti, il nuovo semaforo della rotatoria alla stazione vecchia crea una fila lunghissima nella bretella dell'area di risulta. E oggi non ancora passano gli autobus! E ritorna lo smog!!!!!!!! Mah"

2) "andiamo a firmare per il referendum e documentiamo fotograficamente lo scempio quotidiano che è già cominciato con sosta per "un minutino" tra i dissuasori e corse ad 80 km/h con sorpasso alle 06:30 di mattina. Postate tutte le immagini sulla pagina Facebook di Corso Vittorio !!!"

3) "Se DAVVERO siete cittadini di PESCARA, rinunciare a passare con la vostra auto su Corso Vittorio. Dimostrate più civiltà di questo branco di inetti cafoni. Grazie"

4) "Corso Vittorio riaperto, ore 06:30: due dementi a circa 80 km/h si superano gareggiando nel tratto riqualificato. Bravo Sindaco hai creato una pista da corsa !!!
Spero che non ci scappi il morto perché' ciclisti e pedoni a quelle velocita' e in sorpasso in una strada così stretta, non si riescono ad evitare
".

Su Corso Vittorio, sopra l'ex sede dell'azienda di promozione turistica regionale, sono stati appesi due striscioni con scritto "PD = smog e tasse" e "DIFENDI IL CORSO".

Le auto private possono transitare solo sulla direttiva sud-nord mentre la nord-sud è riservata al transito esclusivo dei mezzi pubblici e il tutto il tratto ex-pedonale vige la "Zona 30", cioè il limite massimo di velocità è fissato a 30km/h. Inoltre sono state installati e attivati i varchi elettronici, con gli accessi nella ZTL controllati da telecamere. Nei giorni festivi e pre-festivi la zona ex-pedonale rimarrà comunque chiusa al traffico.

Foto Michele Raho

la redazione

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK