Tonno rosso pescato illegalmente, la Guardia Costiera ne sequestra 400 kg

Era destinato ai ristoranti di Roma. Sanzioni per 4mila euro

| di la redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Gli uomini della Guardia Costiera di Pescara, nell’ambito di un’operazione di polizia marittima, hanno sequestrato un ingente quantitativo di prodotto ittico pescato illegalmente e destinato ai ristoratori del territorio romano: si tratta di nove esemplari di tonno rosso, per un totale di circa 400 chilogrammi. Individuati anche i responsabili, nei cui confronti è stata elevata una sanzione amministrativa di 4mila euro.

Lo sbarco è avvenuto in ore notturne lungo la costa, lontano da ogni approdo, in modo da non destare alcun sospetto. I furgoni utilizzati, una volta carichi, partivano immediatamente per la Capitale  per vendere il prodotto sottobanco ai ristoratori romani. Le attività di controllo della Guardia Costiera proseguiranno anche nel periodo delle festività pasquali.

la redazione

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK