Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Non birra, ma…lto di qualità!

A Penne il festival di birre artigianali “mAlto livello”

| di Francesca Di Giovanni
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fiumi di birra e torrenti di allegria scorreranno negli spazi dell’ex tribunale di Penne, dove si svolgerà il primo festival di birre artigianali dall’accattivante appellativo “mAlto livello”. Il 18 e il 19 settembre saranno due serate da trascorrere immersi nel buon cibo locale, ottima birra internazionale e intrattenimento di ogni genere.
L’area, già sede della Galleria del gusto delle Terre Vestine, inaugura la novella stagione ricca di iniziative con un evento che unisce la produzione locale con quella internazionale: 6 birrifici abruzzesi si metteranno in gioco con altri 2 del Lazio, uno di Varese, uno di Cuneo, uno scozzese, uno belga e uno tedesco. 20 tipologie di birre verranno spillate direttamente dai mastri birrai che saranno presenti per offrire un valore aggiunto al boccale, costituito da consigli e spiegazioni sulle loro creazioni. A fare da contorno ci saranno varie attività ludiche, musicali e teatrali dalle 18 fino a notte fonda e immancabile sarà la presenza dello spazio enogastronomico con alimenti naturali tipici del territorio. Erika Secondino supportata dal virtuoso di chitarra Andrea Castelfranato apriranno le danze il venerdì, seguiti dal dj set di Matteo D’Intino e dalle Red Black allo scoccar della mezzanotte; Angelo Trabucco e i Buona la prima si contenderanno il palco del sabato, seguiti dai dj Matteo D’Intino e Luca Di Quinzio che daranno la buonanotte ai temerari nottambuli.  A colorare il vasto ambiente, inoltre, ci saranno diversi artigiani con esposizione e vendita delle loro opere,  e a riempire gli spazi con un tocco di cultura saranno Emiliano Scenna, Irene Cocchini e Massimiliano Elia che durante la seconda giornata si esibiranno con “sprazzi di teatro”, sketch teatrali vari tra cui brevi interpretazioni del nostro Ennio Flaiano.
L’antica bevanda ambrata inizialmente poteva esser gustata da pochi fortunati ,ma questi non avevano modo di gustarne varietà differenti, mentre oggi non solo è più abbordabile da chiunque, ma è in grado di soddisfare le richieste anche delle bocche più esigenti. Infatti, a Penne sarà possibile gustare le classiche bionde, rosse o nere, ma anche birre alla canapa e quelle senza glutine per i celiaci stanchi delle solite rinunce. Anche i bambini non verranno trascurati: per loro è stata studiata un’area apposita curata dall’animatrice Martina Schiavone e una spillatrice analcolica che gli consentirà di soddisfare in largo anticipo la curiosità sulla bibita proibita. Il primo dei tanti progetti di stampo enogastronomico che approfitteranno degli spazi che onorano il territorio con l’obiettivo di formare, divertire e fraternizzare, organizzato e portato avanti da attività commerciali locali a dimostrazione del successo della sinergia tra diversi imprenditori  vestini impregnati per il bene comune.

Leggi l’articolo “Alla riscoperta delle Terre Vestine. Inaugurata la Galleria del gusto a Penne”

Francesca Di Giovanni

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK