Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

RAPSODIA IN BLUE NOTE. LA STORIA DI PESCARA JAZZ

PRESENTAZIONE DEL VOLUME

| di Maria Luisa Abate
| Categoria: Comunicati Stampa | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Venerdì 14 giugno alle ore 17,30, nella sala convegni della Fondazione Pescarabruzzo, in Corso Umberto I 83 a Pescara, sarà presentato il volume di Lucio Fumo “Rapsodia in blue note. La storia di Pescara Jazz” (Ianieri edizioni, 196 pp., testi a cura di Marco Patricelli). Il volume è un appassionato lavoro sulla memoria del Patron del “Pescara Jazz” nella lunga carriera alla guida della manifestazione da lui promossa a partire dal 1963.

Attraverso ricordi che spaziano dai retroscena dell’organizzazione degli appuntamenti musicali ai legami anche affettivi stabiliti con gli artisti più in vista della musica jazzistica, con un passo tutto suo, Lucio Fumo ripercorre gli anni memorabili del Jazz a Pescara: gli esordi stentati, ma subito promettenti, il successo di pubblico e di critica fino ai momenti di fulgida affermazione a livello nazionale e internazionale, quando la manifestazione ha potuto rivendicare una rara autonomia anche di espressione.

Se per tutta la sua lunga storia il “Pescara Jazz” ha saputo accreditarsi come un contest tra i più autorevoli del settore, l’evento ha altresì captato la misura delle preferenze del pubblico, muovendosi con disinvoltura tra le sonorità jazz, blues, fusion, bebop e le molte altre declinazioni del genere. Leandro "Gato" Barbieri, Bill Evans, "Duke" Ellington, Miles Davis, Keith Jarrett, Charles Frank Mangione sono solo alcuni tra i più influenti ed innovativi musicisti del XX secolo che hanno aderito, negli anni, alla manifestazione. Accanto ai nomi “classici” del jazz, a partire dagli anni Novanta, hanno fatto la loro apparizione sul palcoscenico di Pescara anche celebri interpreti e cantautori, che hanno introdotto l’evento alle prospettive della musica leggera più impegnata, del rock e del pop, come James Taylor, Joan Baez, Bob Dylan, Tony Bennett, Tracy Chapman, Burt Bacharach, Natalie Cole.

Alla presentazione porteranno i saluti istituzionali Nicoletta Di Gregorio (Presidente della Fondazione Pescarabruzzo) e Carlo Masci (Sindaco di Pescara); introdurrà Nicola Mattoscio (Direttore generale della Fondazione Pescarabruzzo); interverranno i noti esperti Marco Morendini e Dario Salvatori; saranno presenti gli autori.

Nel corso della serata sarà possibile acquistare in anteprima il volume “Rapsodia in blue note. La storia di Pescara Jazz”. Il ricavato della vendita verrà devoluto alla Caritas di Pescara.

Maria Luisa Abate

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK