Discarica abusiva di 8400 mq sequestrata a Pescara

| di la redazione
| Categoria: Cronaca
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Una discarica abusiva è stata scoperta e sequestrada in seguito a missioni in volo del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Pescara.

Dopo la scoperta è stato effettuato un intervento congiunto di Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, personale ASL e Genio Civile Abruzzo di Chieti che ha portato alla scoperta di rifiuti di matrice ferrosa e non, costituiti principalmente da veicoli e ciclomotori fuori uso non sottoposti alle operazioni di bonifica dei componenti pericolosi,accumulatori al piombo esausti, rifiuti costituiti da motori elettrici (R.A.E.E.), elettrodomestici fuori uso, rottami di ferro, plastica, rame, cavi elettrici triturati e non, barattoli di vernice contenenti residui pericolosi, serbatoi e bombole contenenti gas G.p.l. non opportunamente bonificate ecc.

Il controllo ha quindi permesso di riscontrare diverse violazioni della normativa in materia ambientale, sulla Sicurezza sui luoghi di lavoro, in materia antincendio.

I finanzieri hanno inoltre scoperto che l’azienda aveva effettuato attività illecita di gestione di rifiuti pericolosi e non, ingressato rifiuti da soggetti non autorizzati, effettuato attività illecita di trattamento di rifiuti costituiti da cavi in rame in assenza della prevista autorizzazione, effettuato illecito smaltimento di rifiuti di natura fangosa costituiti da olii minerali, realizzato illecitamente una discarica abusiva di rifiuti speciali e non, effettuato la gestione dei rifiuti in difformità alla Determinazione n. DPC 026/2 del 2 gennaio 2019 ed al D.Lgs. 209/2003.

Al termine del controllo sono stati sequestrati l’intero sito aziendale di circa 8.400 mq, tutti i rifiuti e 2 automezzi illecitamente utilizzati per il trasporto e conferimento di rifiuti a matrice ferrosa e non, privi di qualsiasi autorizzazione necessaria a tale attività.

Il responsabile dell'azienda inoltre è stato denunciato all'Autorità Giudiziaria competente per aver violato la normativa ambientale vigente, D.Lgs. 152/2006 e succ. mod., cosiddetto Testo Unico Ambientale.

 


 

la redazione

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK