Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Simulare il G7, gli alunni del Tito Acerbo si mettono in gioco

| di Maria Luisa Abate
| Categoria: Cultura | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Cerimonia finale presso la sala dei Marmi della Provincia di Pescara, l’11.1’.2018, per 54 studenti delle classi terze e quarte selezionati dell’Istituto Tecnico Tito Acerbo di Pescara, che, dal giorno 8 us, hanno seguito una formazione specifica gestita dalla docente referente Olga Sabelli.

Il progetto, a cui hanno partecipato gli studenti delle classi terze e quarte della Scuola, è Young G7 che si basa sulla simulazione di politiche diplomatiche per sensibilizzare gli studenti a compiere scelte consapevoli su tematiche importanti per il futuro e la crescita del pianeta.

“I giovani, quindi, protagonisti per eventi internazionali per imparare a mettersi nei panni dei politici mondiali esprimendo le proprie idee”, ha dichiarato la Dirigente scolastica Annateresa Rocchi, “i ragazzi saranno preparati anche al nuovo Esame di Stato che abbandona, da quest’anno, il Saggio Breve istituito nel 1998. I ragazzi dovranno produrre un testo argomentativo dove si dovrà dimostrare una tesi, con una capacità critica, per affrontare un problema. I ragazzi hanno fatto proprio questo, tirando fuori la capacità critica. Molta perplessità è stata riscontata, da altri, nel far partecipare i ragazzi dell’Istituto Tecnico, proprio per la tipologia degli studi e delle materie, ma è stato ampiamente dimostrato che la scuola aveva tutti i requisiti per partecipare al progetto, con la selezione dall’allieva Francesca Scampoli, studentessa della classe quarta Turismo, che, come Best Delegata, diventerà formatrice con altri 18 studenti Italiani di coetanei canadesi nella simulazione dell’evento internazionale G7 per i giovani YounG7. Francesca, a fine ottobre, con altri ragazzi selezionati in Italia, andrà in Canada per una settimana e sarà protagonista di questa eccezionale esperienza di formazione e scambio internazionale”.

Il progetto Young G7 nasce dal Progetto Futura Italia MIUR di Lorenzo Micheli che ha coinvolto 18 scuole in Italia con circa 2000 studenti.

Maria Luisa Abate

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK