Due le cerimonie per l'edizione 2019 dei Premi Flaiano

Il 6 e 7 luglio all'Aurum ed in piazza Salotto con la città "grande palcoscenico di celebrità"

| di redazione
| Categoria: Cultura
STAMPA

La 46^ edizione dei Premi internazionali Ennio Flaiano, promossi e organizzati dalla Fondazione Edoardo Tiboni e dall’Associazione Culturale Ennio Flaiano, quest’anno raddoppia con ben due cerimonie di premiazione che faranno della città di Pescara un grande palcoscenico di celebrità.

I premiati delle storiche sezioni di Letteratura, Teatro, Cinema, Televisione e Radio riceveranno l’ambito Pegaso d’oro nell’ambito di due distinte serate che saranno trasmesse in diretta su Rete8.

Si comincia sabato 6 luglio alle ore 20,30 all’Aurum di Pescara, con la consegna dei premi ai vincitori della Letteratura con un’importante novità: l’introduzione della sezione di Narrativa giovani, sostenuta dalla Bper banca e riservata agli autori al di sotto dei 30 anni, che si affianca alle tradizionali sezioni della Narrativa e dell’Italianistica.

Poi domenica 7 luglio sempre alle 20,30 in piazza Salotto a Pescara saranno decretati i vincitori delle sezioni di Teatro, Cinema, Televisione e Radio.

Intanto questa mattina, giovedì 13 giugno 2019, presso il Mediamuseum di Pescara sono stati svelati i nomi delle tre terne dei finalisti della Letteratura.

Per la sezione di Narrativa la giuria tecnica, composta da Renato Minore, Donatella Di Pietrantonio, Antonella Di Nallo, Raffaele Manica e Raffaello Palumbo Mosca, ha selezionato:
– “Gli ultimi giorni di Anita Ekberg” di Alessandro Moscé per Melville edizioni;
– “L’invenzione del vento” di Lorenzo Pavolini edito da Marsilio;
– “Almarina” di Valeria Parrella per Einaudi.

Nella terna dei finalisti della Narrativa giovani, sono stati segnalati dalla stessa giuria tecnica:
– “Una volta è abbastanza” di Giulia Ciarapica per Rizzoli;
– “Cosa resta di male” di Gianmarco Soldi per Rizzoli;
– “Elena di Sparta” di Loreta Minutilli per Baldini&Castoldi.

Per il 18° Premio internazionale di Italianistica, volto a promuovere la diffusione della cultura italiana nel mondo, Isabella Camera d’Afflitto, Mariaconcetta Costantini e Andrea Moro, membri della giuria tecnica, hanno selezionato le seguenti opere:
– “Eugenio Montale: Portami il girasole. Poesie scelte 1918-1980” di Hannimari Heino (da Helsinki), la cui opera rappresenta la prima pubblicazione della produzione poetica di Montale in lingua finlandese;
– “Fellini’s Eternal Rome” di Alessandro Carrera (da Los Angeles), che vuol essere la prima indagine sistematica sull’uso che Fellini ha fatto delle fonti classiche;
– “Gioventù, Pier Paolo Pasolini no seishun” di Chiseko Tanaka (da Tokyo).

I vincitori delle tre sezioni di Letteratura saranno decretati in diretta durante la serata del 6 luglio e saranno scelti dalla giuria popolare dei lettori del premio. Tra i cento giurati-lettori che sceglieranno il vincitore della sezione di Narrativa giovani sono inseriti anche 18 detenuti della casa circondariale di Chieti.

da rete8.it

redazione

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK