Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

La raffinatezza femminile in arrivo a Montesilvano Colle

Lunedì 25 luglio nuova cena a 4 mani, con mostra fotografica, nello spazio culturale Br1

| di Antonella Luccitti
| Categoria: Gusto | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Ultimo e imperdibile appuntamento, lunedì 25 luglio alle 20.30 a Montesilvano Colle, con la rassegna artistica ed enogastronomica che ha visto una volta al mese il Br1 animarsi con cene a 4 mani ed esposizioni di opere d’arte e fotografie. Lo spazio culturale del borgo storico, che continuerà la sua attività come ristorante stabile, offrirà al pubblico un ultimo grande evento sotto le stelle per chiudere in bellezza la kermesse che ha visto finora chef e artisti arrivare da ogni parte d’Italia. Protagoniste della serata, che sarà allestita in piazza Belvedere, saranno questa volta due donne, la chef Stefania Di Pasquo e la fotografa Chiara Lombardi. Molisana la prima, salernitana la seconda, le due professioniste porteranno l’arte del cibo e dell’immagine a Montesilvano Colle per una serata tutta al femminile, o quasi. Di Pasquo e Lombardi, infatti, condivideranno la scena con il resident chef del Br1 Daniele D’Alberto, che con grande professionalità e curiosità ha sempre aperto le porte della “sua” cucina a vista alle diverse forme di collaborazione.

 

La cena a quattro mani vedrà dunque la partecipazione di Stefania Di Pasquo, chef della Locanda Mammì di Agnone (Isernia), che dopo una laurea in Economia e Management e un apprendistato nella scuola di formazione del pluristellato Niko Romito ha deciso di scommettere, con successo, sulla ristorazione nella sua regione e per farlo ha scelto di ristrutturare il vecchio casale della nonna Esterina. L’amore per il cibo e per il Molise, inoltre, vede la chef Di Pasquo anche protagonista di un’avventura iniziata nel 2014 per promuovere lo sviluppo sociale ed economico molisano. Si tratta dell'Associazione Identità Alto Molise (IAM) di cui Di Pasquo è vicepresidentessa. La chef molisana, che ama la riscoperta delle antiche tradizioni locali e che è tornata a far rivivere anche ingredienti dimenticati, senza tuttavia rinunciare alla raffinatezza, ha avuto modo di dare esempio del suo talento anche lo scorso anno all’Expo di Milano dove ha rappresentato la cucina tipica di Abruzzo e Molise nei due padiglioni adibiti alla ristorazione.

 

A lasciar parlare le immagini sarà, invece, la giovanissima Chiara Lombardi. Classe 1995, nata in provincia di Salerno e studentessa di fotografia alla Rufa – Roma University of Fine Arts, Lombardi ha scoperto l’amore per l’arte fotografica molto presto, “rubando” la Nikon di suo padre e scattando immagini ovunque le capitasse. Innamorata dai ritratti ambientali, ha iniziato di recente a concentrare la sua attenzione sul corpo con lo scopo di immortalarne le emozioni più recondite. Per i suoi scatti, sia in esterno che in interno, predilige l’uso della luce naturale, soprattutto quella del tramonto e del crepuscolo. Tra le sue fonti di ispirazione ci sono sia i grandi fotografi del passato – come Cartier-Bresson, Doisneau, Meatyard o Michals – che i professionisti contemporanei, uno su tutti Can Dagarslani. Ma anche l’arte di Magritte, la letteratura e la musica rappresentano per Lombardi uno stimolo per i suoi lavori fotografici.

 

 

 

 

 

Ecco cosa prevede il menù della serata, che sarà abbinato alla degustazione dei vini della cantina Cirelli: cannolo, parmigiano e caffé; gnocco fritto, melanzane e senape; hamburger di agnello, maionese light di lamponi; tataki di tonno, fagiolini e lemongrass; girelle di zucchine e crema di acciughe; anatra, finocchio e arance; lamponi e cioccolato; piccola pasticceria.

 

 

 

 

 

 

Antonella Luccitti

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK