Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Chirurgia del cancro gastrico, Pescara all’avanguardia per interventi robotizzati

| di lilia d'alesio
| Categoria: Sanità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA
printpreview

“Pioneristico è l’utilizzo della chirurgia robotizzata per la resezione del cancro gastrico. Accanto alla chirurgia mininvasiva laparoscopica in 3 d 4 k – dichiara il dott. Massimo Basti, Direttore della UOC di Chirurgia Generale e d’Urgenza dell’Ospedale di Pescara, nonché Consigliere Nazionale ACOI, - stiamo avviando con ottime numeriche ed esiti qualitativi interventi con il Sistema Robotico Da Vinci XI e le colonne con bracci robotizzata a comando vocale. Si tratta della nuova frontiera per lo sviluppo tecnologico ed il meglio della tecnologia chirurgica addominale. La standardizzazione della tecnica e la pubblicazione di evidenze che ne confermano la sicurezza e la correttezza oncologica, – continua Basti - ne fanno prevedere una diffusione ancora più estesa nel prossimo futuro.

I vantaggi attesi dall’implementazione di tali approcci sono i classici descritti per le altre patologie addominali, con particolare riferimento alla riduzione delle complicanze mediche ed una più rapida ripresa del paziente, aspetti molto importanti se si considera la crescente età media dei pazienti, spesso portatori di numerose comorbilità.”

Giornata di formazione ed aggiornamento scientifico nonché di dibattito istituzionale quella prevista per venerdì 15 dicembre in occasione del XII Workshop dell’ACOI Abruzzo con la presidenza del dottor Massimo Basti e organizzato dalla Athena congressi. E’ prevista la partecipazione dei migliori chirurghi provenienti da diverse regioni, che con il proprio apporto e la propria esperienza arricchiranno il contenuto scientifico dell’evento.

Il reparto di Chirurgia Generale e d'Urgenza dell’Ospedale S.S. Spirito di Pescara si posiziona fra i migliori d'Italia divenendo un polo d'eccellenza a livello regionale e nazionale grazie alla spiccata tendenza all’approccio alla tecnologia.

Sono attualmente oltre 200 i cancri nel colon operati presso l’ospedale di Pescara, si tratta di numeriche rilevanti a livello nazionale dove il minimo per il centro accreditato è di 50. I cancri gastrici sono stati 50 mentre se ne calcolano 10 l’anno in altre strutture nazionali.

Il numero di procedure chirurgiche mininvasive per la cura delle patologie gastriche (neoplastiche e non) sta aumentando in maniera esponenziale facendo seguito a ciò che è avvenuto per le patologie colo-rettali.

Scopo di questa giornata di approfondimento monotematico è quello di fare il punto sullo stato attuale dell’arte, partendo dalle indicazioni all’approccio laparoscopico e a quello robotico, focalizzando l’attenzione su pregi, difetti e potenzialità delle due differenti tecniche chirurgiche.

Nodo tematico della tavola rotonda istituzionale prevista nel pomeriggio di venerdì’ 13 dicembre è la formazione dei giovani chirurghi, ricambio generazionale le nuove tecnologie. Al dibattito prenderanno parte anche Nicoletta Verì, Assessore alla Sanità Regione Abruzzo, Pierluigi Marini, Presidente Nazionale ACOI, Antonio Brescia, Direttore Scuola di Specializzazione Chirurgia Generale, Università Sapienza di Roma e Patrizia Di Iorio, Preside Scuola di Medicina e Scienze della Salute dell’Università G. d’Annunzio, Chieti

lilia d'alesio

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK