Un tempo per uno fra Pescara e Frosinone

I laziali recuperano nel secondo tempo la tripletta di Pettinari della prima frazione di gioco: 3-3 il risultato finale

| di Fabio Rosica
| Categoria: Sport
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Primo anticipo della stagione per il Delfino, che non riusciva a portare a casa una vittoria che sembrava certa al termine della prima frazione di gioco, dopo la tripletta di Stefano Pettinari. Un Frosinone apparso nettamente più in palla dei padroni di casa riusciva ad agguantare il pari nel secondo tempo. Per i laziali anche quattro legni colpiti e una rete ingiustamente annullata a Ciofani nel finale. Terminava alla fine 3 -3.

Temperatura di circa 22° allo Stadio Adriatico, cielo quasi completamente sereno e umidità al 76%. Direzione arbitrale di Juan Luca Sacchi della sezione di Macerata, con le due compagini che si erano così schierate al calcio d’inizio delle ore 20:30:

Consueto 4-3-3 per il Pescara, che vedeva in porta Pigliacelli, Crescenzi, Coda, Perrotta e Mazzotta sulla linea difensiva, Coulibaly, il capitano Brugman e Proietti i centrocampisti, Benali, Pettinari e Del Sole in avanti.

Il Frosinone di Moreno Longo presentava un 3-5-2, con Bardi in porta, Terranova, Ariaudo e Krajnc difensori, Maiello, Paganini, Gori, Sammarco e Beghetto centrocampisti, Ciano e D. Ciofani la coppia d’attacco.

La cronaca:

Fulminante ripartenza del Delfino al 4’ con Brugman che dopo una discesa prepotente serviva Benali che a sua volta lanciava Del Sole in area, il quale dal lato destro serviva al bacio per Pettinari; l’attaccante romano la metteva facilmente in rete, in pratica a colpo sicuro: 1 - 0.

S’infortunava Paganini al 34’, entrava Frara al suo posto.

Raddoppiava il Pescara al 39’ con un’azione molto simile a quella del primo goal; Del Sole, partito in leggero fuori gioco, sul lato destro serviva lo scatenato Pettinari, che in corsa metteva di giustezza in rete alla destra di Bardi: 2 – 0.

Capolavoro personale di Pettinari che metteva a segno al 46’ la sua personale tripletta grazie a una caparbia azione in area laziale: 3 – 0.

Bellissimo primo tempo, con ben tre legni colpiti dal Frosinone da segnalare.

Riapriva la partita Ciano al 56’ su calcio di punizione: 3 - 1.

Lo stesso Ciano raddoppiava al 61’ perfettamente servito in area pescarese da Gori: 3 – 2.

Prima sostituzione ordinata da Zeman al 71’ con Báez che rilevava Benali.

Terza rete anche per il Frosinone al 72’, grazie a Daniel Ciofani che da fuori area faceva partire un imparabile sinistro al volo: 3 – 3.

Secondo cambio per il Delfino al 75’. Carraro prendeva il posto di Proietti.

Terza sostituzione per il Pescara e seconda per il Frosinone all’86’. Kanoute per Brugman e Citro al posto di Ciano.

Ultimo cambio della gara al 90’ con Besea che prendeva il posto di Maiello per i laziali.

Qualche statistica di seguito:

22 tiri verso la porta per i ciociari, contro i 12 dei biancazzurri. 8 a 2 per gli ospiti i calci d’angolo. Due ammonizioni per gli ospiti e una (Coulibaly) per i padroni di casa.

Buon week-end e non perdetevi l’appuntamento d’inizio settimana con IL LUNEDI’ DEL DELFINO.

Fabio Rosica

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK