Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

La 17esima Maratona di Pescara scalda i motori

| di Ufficio stampa Comune di Pescara
| Categoria: Sport | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Si svolgerà sabato 14 e domenica 15 ottobre l'edizione 2017 della Maratona "D'Annunziana", una competizione sia agonistica che amatoriale patrocinata dal Comune di Pescara, a cura della Asd Vini Fantini e della Uisp e presentata oggi in conferenza stampa. Un evento giunto alla 17esima edizione, che rinnova il suo percorso agonistico e anche solidale anche quest'anno allargando le fila dei sostenitori e mettendo insieme sport e solidarietà, la maratona infatti quest'anno oltre a rinnovare la sinergia con la Lilt , la famiglia di Roberto Straccia, il ragazzo scomparso nel 2012 e quella di Duilio Fornarola, maratoneta storico morto durante la corsa di due anni fa, quest'anno accoglierà anche le campagne della Fondazione Fibrosi Cistica e della Sla con l'associazione Isav e la raccolta di firme che viene portata avanti dall'Associazione "Noi per la famiglia" a supporto di Fabiola Bacci e Jonathan Sterlecchini, madre e fratello di Jennifer Sterlecchini la 26enne uccisa dall'ex compagno lo scorso 2 dicembre. La campagna dice no ali sconti di pena e i permessi premio nei confronti di chi si è reso colpevole di reati come femminicidio, uxoricidio, infanticidio.

Il percorso nel link: http://www.maratonadipescara.it/percorso-maratona/

Info e curiosità qui: http://www.maratonadipescara.it

"Questa è una manifestazione a cui sono legato sin dal 2008, quando me ne occupai da assessorealla Mobilità – commenta il vice sindaco Antonio Blasioli aprendo la conferenza – Oggi ritrovo un evento cresciuto, com'è cresciuto anche il senso civico della cittadinanza, perché è aumentata la consapevolezza di quanto sia bello godersi la città la domenica sperando in un giorno di sole e vederla vetrina e scenario delle sfide di migliaia di atleti che arriveranno da ogni parte d'Italia. Due le giornate, sabato 14 e domenica 15 con la gara che partirà alle 9,15. Un'ora prima della manifestazione chiuderemo le strade al traffico e le riapriremo con il passaggio degli atleti all'ultimo giro. Voglio ringraziare tutte le persone che si battono perché l'evento resti a Pescara e che lo stanno migliorando sempre di più, l'anno scorso abbiamo avuto 2.000 persone, quest'anno le prospettive sono ottime. Per la prima volta tocchiamo anche il comune di Montesilvano e Francavilla. Insomma sarà uno spettacolo da non perdere e l'invito è lasciare le auto a casa e godersi la città".

"Voglio ringraziare tutti perché sia la maratona, i campioni, la mezza maratona, le attività agonistiche cominciano ad essere affiancate da tantissime iniziative collaterali – dice Alberico Di Cecco, motore dell'evento nato da un'idea dello storico professor professor Renato D'Amario, Presidente dell'allora Ellesse Running Club, oggi A.S.D. Vini Fantini – La forzatura grammaticale nasce da questa primogenitura: Renato D'Amario ha fondato questa gara e ha fatto cose fantastiche sia come promotore della maratona, che come talent scout. E' a lui che la Maratona "D'Annunziana" dedica l'apostrofo che lui spiegava così: "Il nome è per d'Annunzio, l'apostrofo è per me". E' con orgoglio che restiamo a Pescara, luogo eccezionale anche per il percorso senza asperità. I numeri sembrano sorriderci anche grazie alle associazioni che ci danno una mano partecipando e facendo partecipare. Si parte domenica dalle 9,15 con la mezza maratona, abbiamo un prologo con i pattinatori a rotelle, saranno un centinaio, alle 10 ci sarà l'ultima partenza con la passeggiata. Novità per il villaggio maratona, non loallestiremo a Piazza della Rinascita quest'anno, ma saremo parte della fiera Fitness and Beauty al porto turistico Marina di Pescara dove saremo dalle 16 alle 20 di sabato 14 e domenica, a fine manifestazione chiuderemo con il pasta party Del Verde a piazza della Rinascita".

"Rispetto agli anni scorsi è cambiato ben poco – così il maggiore della Polizia Municipale Matteo Silvestris che segue da sempre l'evento e il Mobility Manager del Comune di Pescara Piergiorgio Pardi – E' un percorso collaudato, bello e funzionale. Ciò che cambia interessa viale Primo Vere, perché sono in corso i lavori antiallagamento e lì è impossibile far transitare in andata e ritorno i concorrente. All'altezza di via Celommi si devia per via Anelli, si percorrono 200 metri su via Anelli e si riotrna sulla riviera, per il resto il percorso è identico. Ringraziamo gli organizzatori che non chiedono la rimozione delle auto in sosta lungo il percorso, Polizia Municipale non farà mancare la sua presenza. I divieti di sosta con rimozione interessano due tratti, da Piazza Le Laudi a via De Titta (circa 20 metri) e prima del Ponte del Mare, sul lungomare Matteotti (circa 50 metri) e l'altro su via Leopoldo Muzii per non creare disagio alla mobilità collegata alla presenza della chiesa. Le strade interessate nel giro di un'ora torneranno libere a mano a mano che la gara passa. In centro però dobbiamo rispettare le 6 ore di stop imposte dalla Federazione, finché tutti hanno varcato il traguardo".

"Avremo atleti di un certo livello - illustra Andrea Gileno direttore sportivo Vini Fantini - per la maratona c'è Antonello Petrei (Runners Avezzano) che ha vinto l'edizione 2016; poi Sergio Nallieri (atleta Vini Fantini) campione italiano master a Carpi 2012, Luigi Del Buono (della Stamura Ancona). Non avremo atleti stranieri temibili. La maratona è comunque inserita nel campionato regionale UISP e avremo anche Luigi Del Buono, campione nazionale Master dei 3000 siepi 2016. Al femminile ci saranno Daniela Francesca Hajnal, seconda alla Maratona del 2016 e Denise Tappatà, argento ai mondiali Master 2016, con un tempo sotto le 3 ore. Per la mezza maratona, ieri abbiamo avuto il sì di Dario Santoro, campione italiano di maratona: insomma un gran parterre di partecipanti per numero e talento".

"Amatori, campioni e passeggiatori – dice il presidente della Commissione Sport Adamo Scurti – Queste dimensioni che viaggiano insieme sono motivo di grande orgoglio non solo perché l'evento di Pescara cresce ogni anno di più, ma perché abbiamo uno dei percorsi più belli d'Italia. L'Amministrazione dà la sua disponibilità piena, l'invito è che partecipiamo con tuttre le famiglie e facciamo fare attività a professionisti e non. Bello il connubio fra sport e solidarietà che si ripropone anche in questa occasione".

Solidarietà dalle mille sfaccettature: c'è la storia di Roberto Straccia, il ragazzo scomparso nel 2012, durante la conferenza il padre Mario, una presenza da anni nella Maratona, ha ricevuto una maglia in sua memoria: "L'odio genera solo odio – dice e si combatte solo con l'amore e questo che ricevo oggi nel nome di mio figlio, è di certo un dono d'amore, grazie". Ci sono le storie anche di Duilio Fornarola maratoneta morto in gara due anni fa, di Angelo Lannutti, altra presenza storica e scomparso di recente.

"Saremo presenti come sposnsor morali – dice Paolo Lucente membro direttivo Lilt – con la passeggiata della salute. Avremo un nostro stand dove i volontari daranno informazioni sulla campagna Nastro Rosa che è in atto e delle visite gratuite che potranno essere prenotate ai numeri: 085/4283537- 3246896200".

"I volontari e i ricercatori sulla fibrosi cistica vanno sotenuti – così Antonio Recchiuti del centro di ricerche del Cesi – La fondazione da vent'anni finanzia la ricerca scientifica e da tre appoggia questo evento, fondamentale per migliorare la vita e trovare una cura sulla patologia a chi ne soffre. Non c'è ancora, ma è sempre più vicina, grazie alla ricerca abbiamo farmaci che migliorano. Anche quest'anno come volontari ci impegniamo a raccogliere fondi nel mese di ottobre e sosteniamo le iscrizioni alla passeggiata dannunziana, lo si può fare tramite il nostro canale e sabato e domenica lo faremo specificando che si contribuisce alla ricerca sulla fibrosi cistica anche correndo".

"Saremo oltre 400 dall'associazione che si occupa di Sla Isav – aggiunge Lorenzo D'Andrea presidente di Isav nata in memoria del padre – E' affetto da Sla per otto anni e durante questi anni ci siamo accorti che l'assistenza è poca per la malattia. Per questo più che alla ricerca abbiamo voluto dedicarci all'assistenza a 360 gradi di chi ne soffre e delle famiglie, alle quali abbiamodedicato un punto di ascolto: per chi vuole iscriversi tramite noi lo potrà fare anche a Piazza della Rinascita e dalla nostra pagina Facebook".

"Per noi è un appuntamento già da qualche anno – aggiunge Lucia Grandoni e Maria Concetta Moretti Direttore Sviluppo e presidente della Conad Adriatico – Noi ringraziamo voi per questa opportunità perché riteniamo che dovere di ogni azienda sia svegliarsi per fare attenzione alle cose che facciamo. Abbiamo una responsabilità sociale per il territorio che ci ospita e l'Abruzzo ci ha accolto benissimo, un modo per restituire quello che otteniamo è questo. Lo faremo anche aprendo un punto vendita in una zona che aveva bisogno di una riqualificazione. Si chiama responsabilità sociale di imprese e fa parte del nostro DNA".

"Quest'anno siamo presenti anche noi – conclude Fabiola Bacci, madre di Jennifer Sterlecchini, la 26enne uccisa dall'ex compagno nel dicembre 2016 – Ringrazio tutti per l'opportunità di avere un banchetto nella piazza da cui portare avanti una raccolta firme giunta ad oltre 17.000 adesioni. La campagna dice no ali sconti di pena e i permessi premio nei confronti di chi si è reso colpevole di reati come femminicidio, uxoricidio, infanticidio. Non c'è odio nel nostro intento, ma necessità ristabilire giustizia e la certezza della pena".

Ufficio stampa Comune di Pescara

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK