Torna finalmente al successo il Pescara

Vittoria meritata contro la Pro Vercelli, grazie anche alla doppietta del ritrovato Pettinari

| di Fabio Rosica
| Categoria: Sport
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Dopo quasi un mese, finalmente torna al successo il Delfino, grazie a una gagliarda prestazione ai danni della Pro Vercelli. Sugli scudi l’insuperabile Perrotta in difesa, capitan Brugmann a centrocampo e il ritrovato Pettinari in attacco: 3 – 1 il risultato finale.

Quindicesima giornata di campionato. Temperatura di circa 13° allo Stadio Adriatico - Giovanni Cornacchia, umidità al 74%, nuvoloso. Direzione arbitrale dell’esordiente assoluto in serie B, Fabio Piscopo, della sezione di Imperia, con le due formazioni che si erano così presentate al calcio d’inizio delle ore 15:

Consueto 4-3-3 per il Pescara, che schierava in porta Fiorillo, poi Crescenzi, Fornasier, Perrotta e Mazzotta in difesa, Palazzi, Brugman e Carraro a centrocampo, Capone, Pettinari e Mancuso in attacco.

La Pro Vercelli di  Gianluca Grassadonia, ex giocatore del Foggia di Zeman, presentava un modulo speculare, con Marcone in porta, Berra, Bergamelli, Legati e Barlocco difensori, Castiglia, Altobelli e Germano centrocampisti, Firenze, Raicevic e Vajushi i tre attaccanti.

La cronaca:

Arrembante avvio dei padroni di casa che già al 3’ colpivano la traversa con un colpo di testa di Pettinari su assist di Brugmann.

Un po’ alla volta i piemontesi prendevano le giuste misure ai biancazzurri, tanto che al 27’ riuscivano a impegnare Fiorillo, il quale deviava in angolo un pericolosissimo colpo di testa ad opera di Castiglia.

Finalmente al 37’ il Pescara passava in vantaggio, grazie a una precisa incornata di Pettinari, susseguente a un morbido cross dalla destra di Crescenzi, che si infilava alla destra di Marcone: 1 – 0.

Senza recupero  terminava una prima frazione di gioco che ha visto il Delfino disputare un’ottima prestazione, chiusa meritatamente in vantaggio, contro una Pro Vercelli molto attenta e arcigna in difesa.

Alla ripresa del gioco le squadre non presentavano cambi.

Ancora lui, Stefano Pettinari, al 55’ approfittava di una splendida giocata di Brugmann, che lo serviva all’ingresso dell’area; l’attaccante se la portava in avanti con il sinistro e con un successivo tocco a scavetto di destro, superava in uscita il portiere ospite, per la sua decima rete stagionale: 2 - 0.

Al 60’ era la volta di Capone, che su assist di Mancuso, a sua volta servito da uno scatenato Pettinari, infilava la porta piemontese in leggera scivolata: 3 – 0.

Provava a cambiare qualcosa Grassadonia al 62’, inserendo Morra per uno spento Vajushi.

E proprio il nuovo entrato Morra al 65’ trovava la rete, alla prima palla giocata, entrando in area di giustezza e superando in uscita Fiorillo: 3 – 1.

Secondo cambio operato dalla Pro Vercelli al 66’, che inseriva Rocca in luogo di Germano.

Terzo e ultimo avvicendamento per gli ospiti al 69’ con Ghiglione che subentrava a Barlocco. Contemporaneamente anche il primo per i padroni di casa: usciva Palazzi e al suo posto Valzania.

Seconda sostituzione operata da Zeman al 79’. Usciva Mancuso, entrava Del Sole.

Dopo tre minuti di recupero, il triplice fischio dell’arbitro decretava la fine della gara.

Qualche statistica di seguito:

18 tiri in porta per i padroni di casa contro gli 8 degli ospiti. Due calci d’angolo a testa. Una sola ammonizione, ai danni del Pescara (Perrotta).

Appuntamento con i lettori, dopodomani, con IL LUNEDI’ DEL DELFINO.

Fabio Rosica

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK