Feste di compleanno a dimensione degli allergici

Una festa di compleanno "sicura" è un diritto di tutti i bambini. Ecco alcuni suggerimenti per far in modo che i nostri ospiti, ed i loro genitori, possano godersi la festa insicurezza e senza che si sentano discriminati

| di Dr. Nicola Verna
STAMPA

E' molto probabile che il nostro bambino abbia almeno un compagno di classe con allergia alimentare,celiachia o una qualche intolleranza alimentare. Perciò, ogni anno, alla sua festa di compleanno, è presumibile che avremo, tra gli ospiti, almeno un bambinocon allergia alimentare, celiachia o persone che seguono una qualche restrizione dietetica per loro scelta o della loro famiglia (vegetariani, vegani, etc.).

Informiamoci sulle restrizioni dietetiche dei nostri ospiti già al momento dell'invito
E' meglio avere tempo sufficiente per organizzare menu e sistemazioni "speciali", qualora fossero necessarie. Tale anticipo consentirà di procurarci gli alimenti privi di allergeni in quantità e varietà sufficienti. Portiamo i nostri bambini a fare la spesa per gli ospiti speciali. Avranno modo, così, di imparare il rispetto delle diversità, diventare ospiti premurosi ed,infine, potranno consigliarci nello scegliere le pietanze più gradite alle persone della loro età, nell'ambito delle restrizione dietetiche che avremo imparato a conoscere.

Stiliamo un piano pizza "B"
La pizza è una pietanza abbastanza tipica per il menu di una per bambini ma, risulta "problematica" per gli ospiti con allergia a latte egrano, celiachia o che seguono diete vegane. Se decidiamo di tenere la festa a casa, è abbastanza facile trovare una pizza surgelata priva degli ingredienticui i nostri ospiti sono allergici oppure senza glutine. Per i celiaci, può essere utile dare un'occhiata ai prodotti recensiti dall'Associazione Italiana Celiachia. La situazione potrebbe essere più complicata se decidiamo di tenere la festa fuoricasa, in strutture che non consentono di portare alimenti provenienti dall'esterno e che non sono attrezzate con menu per pazienti allergici. Unasoluzione potrebbe essere quella di far capire al gestore che i cibi "particolari" sono solo delle eccezioni che riguarderanno una minoranza degli ospiti e che saremo disposti a firmare una liberatoria per le responsabilità.

Facciamoci aiutare dai genitori delle persone con allergie alimentari
Se pensiamo di non essere in grado di soddisfare le esigenze alimentari degli ospiti con allergiealimentari, non esitiamo a contattare i loro genitori per chiedere informazioni. Otterremo preziose informazioni sul dove acquistare alimentisicuri per il loro bambino facendoci risparmiare tempo, fatica e, spesso, anche denaro. La nostra richiesta di aiuto non potrà che tranquillizzarli e lirenderà, eventualmente, anche disposti ad offrirsi a portare alcuni alimenti sicuri per i loro bambini.

Puntiamo sui giochi piuttosto che sul cibo
Il cibo non dovrebbe diventare il "punto di forza" della nostra festa. Nel caso dei giochi a premio (ad esempio la "rottura dellapentolaccia", etc.) usiamo dei premi non alimentari (giocattoli, adesivi, bigiotteria, etc.).

Attenti al dolce
La torta rappresenta il "momento cruciale". Dovremmo prepararne una senza gli ingredienticui i nostri ospiti sono allergici per non discriminarli. A tale scopo possiamo farci aiutare da libri di ricette specifici (a tal proposito è possibile scegliere tra i libri consigliati tra i consigli per gli acquisti per i regali natalizi). Se il numero degli allergici e degli alimenti cui sono allergici è troppo elevato per consentire di cucinare undolce adeguato per tutti gli invitati, acquisteremo e cucineremo dolci specifici per i nostri "ospiti speciali" preoccupandoci di servirli per primi perevitare che si interessino alle pietanze "non sicure".

Non stressiamoci
Malgrado possa sembrare complicato avere degli ospiti allergici, riuscire a far felici gli amici dei nostri bambini (ed i loro genitori) senza farli sentire diversi vi appagherà di tutta la fatica ed avrà aiutato i nostri bambini a comprendere e rispettare le diversità, non solo alimentari!

Dr. NICOLA VERNA
Specialista in Allergologia ed Immunologia Clinica
Via Vasco De Gama, 37 - 65126 - Pescara
Tel. e fax (+39) 085 65360 - Cell. (+39) 339 6268483

N.B.: I contenuti di questo articolo hanno uno scopo puramente informativo e non intendono, in alcun modo, sostituirsi al consulto, alla diagnosi ed al trattamento del proprio Medico di Medicina Generale e/o del proprio Specialista di fiducia. Da parte dell'autore vengono messi in atto tutti gli sforzi per rendere i contenuti chiari, aggiornati e facilmente comprensibili dal pubblico più vasto possibile. La Medicina, però, è una scienza in costante evoluzione e, quindi, dopo qualche tempo dalla pubblicazione, i concetti espressi potrebbero essere superati o, addirittura, non più validi. E' chiaro, pertanto, che è solo il Medico di Medicina Generale ed lo Specialista di fiducia che può illustrare la particolarità, i piani terapeutici e la prognosi del paziente. L'autore non potrà essere ritenuto responsabile di qualsiasi azione intrapresa o non intrapresa in funzione o come risultato dell'interpretazione o della comprensione delle informazioni contenute nella newsletter.

Dr. Nicola Verna

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK