Belgio 2014, Italia-Slovenia 2-3: le rasoiate di Vrhovec e di Cujec crocifiggono SuperMam ad entrambi i pali

| di Diomira Gattafoni
STAMPA
Italia-Slovenia

“Given the rankings, we are the bottom-placed team so any points we get would be a great success for us”. Così si esprimeva Andrej Dobovičnik una settimana prima di incontrare l'Italia, la favorita del gruppo C. Accantonate le poche aspettative, gli sloveni sfoggiano in partita concretezza e precisione. Nel match dal ritmo inizialmente pacato ma - con il passare dei secondi -sempre più vivace, un attento Puskar e i due cecchini Vrhovec e Cujec hanno fatto da contraltare ad un Mammarella non brillante, ad un Vampeta vagante o quasi vacante e, forse, a scarpette scomode. Più del doppio le conclusioni degli Azzurri ma quasi tutte stellari. Di Giasson il tocco più fine ed insidioso. Lo stesso Romano sfiora più di una volta l'obiettivo, e tentando ci è vicino più degli a vuoto di Saad e di Fortino. Murilo Ferreira difende la sfera ma, attaccando in ritardo, gonfia la rete di Puskar senza pallone. Pochi i secondi giocati da Leggiero.

Dopo dieci minuti in cui Merlim conclude alto e Fetic piuttosto centrale, con un siluro rompe lo 0-0 il numero 9 Vrhovec, sorprendendo all'angolino Mammarella accovacciato vicino al palo ma non abbastanza reattivo. La Slovenia continua a chiudersi bene. Lo stesso Vrhovec ritenta il colpo fortunato, al numero 1 basta un guanto. Bello spunto di Fortino per Giasson libero: pallone intercettato. Giasson again centrale. Fetic coglie il palo interno.

Il pareggio azzurro giunge dall'intesa Lima-Fortino su schema da calcio d'angolo. Vantaggio prontamente ribadito dagli sloveni con il numero 5 Cujec: Mammarella beffato sull'altro palo, inutile la spaccata. Bel tiro di Giasson diretto all'incrocio. Ci prova anche Lima al volo. Il portiere azzurro sventa di piede l'incursione di Fetic. Lima sfiora il palo servito da Saad. È la volta di Romano. Arriva però la terza rete slovena ad opera di Osredkar in scivolata, ai danni di Lima portiere di movimento. Accorcia le distanze Saad, siglando col sinistro d'argento il 2-3.

UEFA FUTSAL EURO 2014 – GRUPPO C, PRIMA GIORNATA ANVERSA, LOTTO ARENA – MERCOLEDI’ 29 GENNAIO 2014 ITALIA-SLOVENIA 2-3 (0-1 p.t.)

ITALIA: Mammarella, Leggiero, Merlim, Saad, Giasson, Ercolessi, Lima, Romano, Honorio, De Luca, Vampeta, Fortino, Murilo Ferreira, Miarelli. CT: Menichelli

SLOVENIA: Puškar, Osredkar, Rok Mordej, Čujec, Fetič, Bizjak, Drobne, Kroflič, Melink, Vrhovec, Vrabel, Rosič, Štendler, Alen Mordej. CT: Dobovičnik

ARBITRI: Oleg Ivanov (Ucraina), Gerald Bauernfeind (Austria), Sebastian Stawick (Polonia) CRONO: Eduardo Fernandes Coelho (Portogallo)

MARCATORI: 10'09'' p.t. Vrhovec (S), 3'01'' s.t. Fortino (I), 5'11'' s.t. Cujec (S), 18'46'' Osredkar (S), 19'29'' Saad (I) AMMONITI: Fortino (I), Mammarella (I)

                                                                                                                                                                                           D.G.87

Diomira Gattafoni

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK