Il Panettone artigianale dello storico Panificio Mambella

E' la tradizione a fare la differenza

| di la redazione
| Categoria: Informazione Aziendale
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Ci siamo quasi, il Natale è alle porte e tra i mille preparativi e i regali da fare per il giorno più atteso dell’anno abbiamo incontrato Marco Mambella che, insieme alla madre Piera e alle sorelle Manuela e Tatiana, gestisce il Panificio Mambella lo storico panificio di Pescara Colli fondato nel 1952.

Marco, spiegandoci come il Panificio Mambella produce il panettone, ci ha fatto capire che per ottenere un prodotto di alta qualità servono due cose fondamentali: gli ingredienti di prima scelta e soprattutto il tempo.

Mambella ha deciso di utilizzare in tutta la produzione (non solo panettoni ma anche pizze, pane, altri dolci ecc) solo ingredienti non semilavorati.

Vediamo ora insieme a Marco come oltre 60 anni di esperienza, ingredienti di qualità e 24 ore di lavorazione creano un prodotto artigianale genuino e di alta qualità.

 D  Ciao Marco, spiegaci cosa è per voi il panettone.

Il panettone è un dolce che secondo noi va riscoperto e valorizzato così come la tradizione ce l’ha regalato.

Oggi lo possiamo trovare in mille varianti perché in Italia fantasia e gusto offrono la possibilità di scoprire sempre qualcosa di nuovo.

La nostra idea è quella di proporre il dolce natalizio fatto con ingredienti genuini e di prima scelta, un prodotto ottenuto seguendo le ricette tradizionali e soprattutto rispettando una regola sacra per il mondo dell’arte bianca: la regola del tempo.

 

 D  Parlaci brevemente della preparazione, degli ingredienti che utilizzate e del tempo che impiegate.

Per fare un panettone senza l’aiuto di semilavorati o coadiuvanti, curiamo il lievito madre con rinnovi costanti durante tutto l’anno, e lo utilizziamo per il primo impasto aggiungendo uova fresche, zucchero, burro e gli altri ingredienti per ottenere un primo impasto che lasciamo riposare almeno per 14 ore (con un dicembre dolce e mite!).

Dopo il suo lungo riposo aggiungiamo all’impasto altre uova, zucchero, burro, miele, canditi e uvetta. Facciamo riposare i pezzi, li lavoriamo e li poniamo negli appositi stampi e il tempo fa il resto.

La lievitazione lenta e naturale fa il suo corso e al momento opportuno dopo circa 9/10 ore siamo pronti per la cottura.

 

 D  Il tempo quindi la fa da padrone. La lunga lievitazione naturale garantisce anche una migliore digeribilità?

Per noi fare i panettoni impiegando il tempo richiesto è un motivo d’orgoglio. Ma in tanti che negli anni passati hanno mangiato il panettone ci hanno riferito che è altamente digeribile oltre ad essere equilibrato nel gusto e buono.

 

 D  L’eterno dilemma: canditi o non canditi?

Noi lo proponiamo anche quest’anno con le scorze d’arancio candito invitando a non associare i canditi di “Cesarin” ( l’azienda leader dalla quale ci forniamo) con i canditi che si provano solitamente.

 

Un panettone artigianale di alta qualità, un'ottima idea da usare per i cesti regalo natalizi o da gustare nelle vostre case.

Come raggiungere il Panificio Mambella

Indirizzo: Largo Madonna dei Sette Dolori, 3 a Pescara Colli
Telefono: 085.413226

la redazione

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK