Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Il pick-up CRI in ricordo di Gabriele

Consegnato oggi a Penne dal Presidente nazionale Francesco Rocca

| di Francesca Di Giovanni
| Categoria: Associazioni | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

A pochi giorni dalla scomparsa di Gabriele D’Angelo, il giovane pennese rimasto vittima della tragedia di RIgopiano, la Croce Rossa Italiana ha donato un mezzo di soccorso al suo comitato di appartenenza. Un pick-up che riporta la dicitura “In ricordo di Gabriele” è stato consegnato oggi presso la sede locale di Penne dal Presidente nazionale Francesco Rocca. Ad accoglierlo ha trovato famigliari, amici e una delegazione di volontari provenienti da tutto l’Abruzzo.

Il mezzo, che verrà utilizzato per fronteggiare le future necessità del nostro territorio, è stato donato grazie al sostegno di chi in questi giorni ha creduto nell’operato dei volontari e, a testimonianza di ciò, vi è stata posta la scritta “Grazie alle persone abbiamo acceso i motori della solidarietà”. A solcare le terre pennesi insieme ad esso, Rocca, che nonostante i suoi quotidiani impegni, ha voluto presenziare alla giornata odierna, seppur per un saluto fugace. «Perdiamo spesso dei volontari in servizio ed è sempre un grande dolore, ma tra di essi c’è chi lascia un segno tangibile, sia per quanto fatto in Croce Rossa, sia per esser entrato nei cuori di ognuno di noi» ha dichiarato il presidente, aggiungendo un grazie speciale rivolto a mamma Carmela per aver cresciuto un figlio così forte e determinato. Nel suo breve discorso ha voluto trasferire i ringraziamenti che riceve quotidianamente a tutti i presenti e, nel farlo, ci ha tenuto a sottolineare che da sempre i volontari abruzzesi dei soccorsi speciali sono tra i primi ad arrivare sul posto d’intervento. Accanto a lui anche Gianni Taucci, presidente del comitato di Penne, che ha reso nota la futura intitolazione della sede locale in onore di Gabriele. Anche il sindaco Mario Semproni ha voluto portare i suoi personali ringraziamenti per quanto fatto negli scorsi giorni di emergenza e, nel farlo, ha annunciato che dal 2017 la famosa Notturna pennese celebrerà Gabriele, il cui papà Domenico, presente in sala, la segue con passione da anni.

L’unità è uno dei 7 principi alla base dell’associazione di volontariato più importante al mondo ed è anche ciò che hanno dimostrato oggi gli uomini e le donne di Croce Rossa presenti alla cerimonia. Un’unica famiglia stretta attorno a mamma Carmela, papà Domenico e il fratello Francesco, alla cui commozione si aggiunge quella della fidanzata Giuly, del cugino Massimo e degli amici più cari. In sede è già apparso un quadro che racchiude alcune attività che amava svolgere Gabriele e, con esso, permarrà il desiderio di portare avanti la sua più grande passione con il suo stesso entusiasmo.

Francesca Di Giovanni

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK