Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Conferenza stampa del coordinamento Salviamo gli alberi

In difesa dei sei indagati che si opposero al taglio di pini e pioppi a Pescara

Condividi su:

Presso la Libreria Primo Moroni di Via Quarto dei Mille a Pescara, affollata conferenza stampa delle associazioni ambientaliste locali in difesa dei sei attivisti recentemente indagati per l'interruzione di pubblico servizio durante il "famoso" taglio degli alberi, nel corso del 2016, avviato dall'amministrazione comunale del capoluogo adriatico.

È stata dimostrata e ricordata la massima collaborazione che all'epoca dei fatti venne data per chiarire ogni dubbio circa i tagli che furono ritenuti "indiscriminati".

Le potature sbagliate che le amministrazioni succedutesi negli anni hanno praticato, non hanno avuto mai colpevoli, mentre non si sono fatti scrupoli nel denunciare gli attivisti, che dimostrando con i fatti gli errori reiterati, hanno invano provato a difendere un primario bene comune, quale il verde pubblico.

Un vero e proprio atto intimidatorio, che costringe comuni cittadini a doversi difendere con l'ausilio di avvocati, che dovranno chiaramente pagare.

Senza mezzi termini, Augusto De Sanctis, Massimo Melizzi, Loredana Di Paola e tutti i presenti hanno stigmatizzato l'ottusità di un'amministrazione incapace di intavolare un dialogo con associazioni assolutamente in buona fede. 

Condividi su:

Seguici su Facebook