Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Abruzzesi di ieri e di oggi

Prima giornata dell’evento che terminerà il 29 novembre

| di Maria Luisa Abate
| Categoria: Associazioni | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Pomeriggio intenso di poesia, musica e narrazione, ieri presso il Circolo Aternino di Pescara.

È stata la prima giornata della sesta rassegna organizzata da Vittorina Castellano per parlare dell’Abruzzo e delle persone che nel tempo passato ed oggi hanno segnato e segnano la loro presenza nel territorio.

La rassegna, ferma a causa della pandemia, ha ripreso con la prima giornata per far conoscere le persone intervenute e quelle ricordate.

Dopo i saluti, ha aperto la rassegna del 24 novembre, la stessa ideatrice Vittorina Castellano che vanta nella sua vita lavorativa, oltre alla docenza di scienze presso i licei pescaresi, tanto lavoro creativo con scrittura di romanzi e poesie, regista di lavori teatrali in cui è stata attrice lei stessa, e, non ultimo, pittrice con una produzione di quadri che esprimono tutta la sua ecletticità.

Dopo la lettura di alcune sue poesie, Vittorina ha presentato le altre autrici che hanno letto i loro componimenti. Si sono avvicendate: Rossana Garibaldi, Giulia Madonna, Leda Panzone Natale, Patrizia Starinieri, Rosetta Viglietti.

Dopo le poesie ei romanzi con la presentazione dei libri di Sonia Planamente che insieme all’editrice Elena Costa ha letto alcuni brani del suo libro dedicato al nipote scomparso Cristian Passeri.

Un accattivante e romantico stacco musicale del Duo Andante con Ritmo ha affascinato i presenti, la maestra di musica Elisabetta Fusco ha accompagnato Patrizia Starinieri, soprano, che ha cantato: la colonna sonora del film La vita à bella, Voce e notte, a Vucchella.

È stata poi la volta dei ricordi ed è stata la persona di Vicentino Michetti a essere ricordata da Maria Luisa Abate e da Mimmo Sarchiapone. Vicentino Michetti è stato un grande abruzzese che ha saputo con la sua arte e genialità lasciare un indelebile ricordo, fatto anche di opere visibili, ai pescaresi. Mimmo Sarchiapone, abruzzese di oggi, con suoi novanta anni di vita, è stato testimone della vita di Vicentino Michetti da cui ha avuto lo sprone a seguire la propria vena artistica che lo ha portato ad essere un incisore famoso a livello mondiale e che ha deciso di donare le sue opere alla Fondazione PescarAbruzzo per farle esporre nel prossimo museo in fase di costruzione.

Licio Di Biase, noto per il suo amore per la città e per le tradizioni abruzzesi, ha presentato un suo testo dal titolo Dietro la chiesa, dove, basandosi su una raccolta fatta di numerosi documenti storici, ha intessuto un romanzo che vede protagonisti personaggi della vita quotidiana pescarese.

Ha poi concluso il ricco pomeriggio il giornalista Simone Gambacorta che ha parlato di uno scritto pescarese Mario Pomilio nel centenario della sua nascita, forse ancora troppo poco conosciuto ma che ha scritto libri di grande spessore sempre ambientati in Abruzzo.

Nei due piani del circolo Aternino hanno esposto le loro opere pittoriche Vittorina Castellano, Rossana Garibaldi, Rosetta Viglietti e Giorgio Ciampoli

La sesta edizione dell'evento “Abruzzesi di ieri e di oggi tra Arte, Musica e Letteratura” è stata patrocinata dalla Regione Abruzzo, dal Sindaco del Comune di Pescara, dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Pescara e dalla Fondazione PescarAbruzzo, ed è organizzata dall'Associazione Culturale Teatranti d'Abruzzo presieduta da Vittorina Castellano, in collaborazione con l’Associazione Harmonia Mundi e Logos Cultura

La rassegna continuerà fino al 29 novembre e tante le persone che interverranno per parlare di persone che hanno lasciato un segno e che testimoniano l’Abruzzo.

Maria Luisa Abate

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK