Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Le donne abruzzesi nella storia d'Italia

Le donne abruzzesi che hanno partecipato alla stesura della Costituzione italiana

| di Maria Luisa Abate
| Categoria: Associazioni | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Pescara 22 dicembre 2014 Sala figlia di Jorio Provincia di Pescara
Nel quarto anniversario della morte di Filomena Delli Castelli, affettuosamente chiamata Memena dagli amici, si è tenuto un incontro che ha visto protagonisti amici, conoscenti ed estimatori di questa donna che, insieme ad un'altra abruzzese Maria Federici, ha portato la voce ei pensieri delle donne nella stesura della Costituzione Italiana.
Filomena Delli Castelli scomparsa alla veneranda età di 94 anni, fu parlamentare e prima donna Sindaco d’Abruzzo, è stata protagonista della storia d'Italia  con la partecipazione fattiva alla resistenza e alla nascita di una Nazione schiacciata da anni di soprusi e dolore avuti sia dal fascismo sia dalla guerra.

Questa donna ha rappresentato la vera forza che solo le donne possono avere nel portare avanti idee progressiste pur rimentendo fedeli ad un credo che vede centrale il ruolo della famiglia per la crescita della società.

Filomena Delli Castelli insieme ad un'altra abruzzese Maria Federici hanno partecipato, con alle altre 19, democristiane, comuniste, socialiste e dell’Uomo qualunque, alla stesura della carta costituzionale che ha  reso l’Italia Repubblica democratica.

Queste 21 donne, pur provenendo da “mondi” diversi, sia per cultura politica sia per estrazione sociale e studi, hanno contribuito a sancire i diritti fondamentali di parità per tutti, donne e uomini, di qualsiasi ceto sociale, nel lavoro, nella famiglia e nella società, sono state  fondamentali, insieme alle altre sette che hanno fatto parte della Commissione Speciale dei 75 che elaborò il progetto di Costituzione

Progetto che fu, poi discusso in aula dall’Assemblea ed approvato il 22 dicembre '47.  La Costituzione Italiana fu poi promulgata il 27 dicembre dal Capo provvisorio dello Stato, Enrico De Nicola, ed entrò in vigore il 1° gennaio 1948
Filomena Delli Castelli insieme a Maria Federici hanno segnato l’inizio della storia della nostra Repubblica, nell’Assemblea Costituente e alla Camera dei deputati nella prima Legislatura:

Maria Federici, che a Roma durante la Resistenza, aveva organizzato  un  centro d'assistenza per profughi e reduci nel 1944, è stata tra i fondatori delle ACLI, poi divenuto Centro Italiano Femminile (CIF) del quale ne fu Presidente, dal 1945 al '50

Maria Federici, l'8 marzo del 1947, aveva anche fondato l'ANFE ( Associazione Nazionale Famiglie Emigrati) e ne fu Presidente dalla fondazione fino al 1981.

L'ANFE svolge. tutt'ora, un'opera notevole nella formazione professionale, nel sostegno alle famiglie ed a difesa della loro integrità, nella crescita culturale, sociale e civile dei nostri emigrati.

L'ANFE, è stata riconosciuta Ente morale nel 1968.

Ha dato inizio all'incontro il Sindaco Marco Alessandrini cono i saluti suoi personali e ricordi dell'Italia del dopoguerra e degli anni '70.


All'incontro hanno partecipando, portando il loro pensiero e il ricordo di Filomena Delli Castelli, Licio Di Biase, Geremia Mancini e L'arch. Francesco paolo D'Adamo


Della storia di Pescara nel dopoguerra ha parlato Camillo Chiarieri autore della guida turistica La bella Pescara
Goffredo Palmerini, presidente dell’ANFE Abruzzo, ha portato il saluto dell'associazione ricordando la fondatrice Maria Federici.
Era presenti Carlo Fonzi esponente dell’ANFE.


Presente anche Franca Pelusi del CIF(Centro Italiano Femminile) che ha contribuito con ricordi personali per l'Associazione fondata da Maria Federici

Domenico Lo Gozzo, ex direttore Rai arrivato dalla Calabria a Pescara nel 1984, ha voluto portare un contributo all'incontro con ricordi personali.

Il pomeriggio è stato allietato da intermezzi musicali eseguiti con il contrabasso, dal Maestro Luigi Blasioli, che ha sottolineato la lettura di brani degli interventi parlamentari delle due Costituenti da parte dell’attrice Rosamaria Binni

Cinzia Maria Rossi, dell'ANFE Pescara, organizzatrice dell'evento, ha magistralmente condotto l'incontro anche con ricordi personali.

Maria Luisa Abate

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK