Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Sospiri:"I fondi regionali Fas, non andranno alla Stella Maris ma alla riqualificazione del teatro Michetti"

La redazione
Condividi su:

“Il Governatore D’Alfonso rifila l’ennesimo schiaffo istituzionale al Presidente della Provincia di Pescara Antonio Di Marco e affonda definitivamente il progetto di riqualificazione della Stella Maris. Nell’assoluto silenzio amministrativo e, come sempre, agendo nell’ombra, il Presidente D’Alfonso ha infatti deciso di destinare i fondi Fas, 1milione di euro, inizialmente destinati al pontile del cielo, per la ristrutturazione del Teatro Michetti di Pescara, per il quale aveva già assegnato lo scorso maggio un ulteriore finanziamento di 973mila 603 euro sempre di fondi regionali Par-Fsc. A tal fine ha inviato, alla chetichella, una nota specifica alla giunta Alessandrini il 24 novembre, sollecitando l’approvazione di una delibera di giunta comunale di accettazione, prontamente ratificata dal sindaco Alessandrini il 26 novembre scorso. Uno sgarbo istituzionale da parte del Governatore che, dopo aver già dimezzato i fondi lasciati della giunta Chiodi per il recupero della Stella Maris, ha chiuso la porta al recupero, oggi possibile, del manufatto. Un provvedimento che valuteremo come impugnare in difesa di un patrimonio regionale”. Lo ha detto il Capogruppo di Forza Italia alla Regione Abruzzo Lorenzo Sospiri che è venuto a conoscenza dello scambio epistolare tra Comune e Regione e degli atti approvati dalla giunta Alessandrini.

“Il Presidente D’Alfonso non si smentisce mai e continua con la politica dei piedi su due staffe – ha sottolineato il Capogruppo Sospiri -. Dopo aver perso due mesi e mezzo di tempo dietro a un progetto inutile, copiato male e soprattutto incompatibile con le norme vigenti, quello del pontile del cielo in piazza Primo Maggio, dopo aver rimediato e dovuto incassare suo malgrado ben tre bocciature da parte delle Sovrintendenze abruzzesi che hanno fermato l’ennesimo scempio auto celebrativo su Pescara, pensavamo a una sua presa di coscienza e recupero di buon senso amministrativo. Abbiamo chiesto di ritrovare la lucidità della programmazione politica, e di decidere rapidamente come impiegare quel milione di euro di fondi Fas disponibili, che necessariamente devono essere oggetto di Obbligazioni giuridicamente vincolanti, ovvero devono essere impegnati con l’aggiudicazione di una gara d’appalto, entro il prossimo 31 dicembre per non andare persi. E un progetto già pronto, confezionato, che attende solo di essere finanziato c’è, è quello della Stella Maris, un edificio storico che versa in condizioni pietose, che cade a pezzi, vittima dell’incuria e dei vandali e clochard che lo stanno distruggendo, e per il quale il Governo Chiodi-Sospiri aveva lasciato nel cassetto 1milione e mezzo di euro per la sua riqualificazione. Quella somma è stata poi ridotta a un milione di euro dal Presidente D’Alfonso e, infine, anche quel milione di euro è stato congelato.

A questo punto, disponendo già delle progettazioni necessarie, abbiamo chiesto di dirottare sulla Stella Maris il fondo Fas del ponte del cielo, ormai archiviato, almeno per ora. La nostra richiesta è stata sposata e sostenuta pubblicamente anche dal Presidente della Provincia Antonio Di Marco, Pd, Ente proprietario del manufatto, ricordando che su quella struttura ha già espresso il proprio interesse l’Accademia di Belle Arti di Roma, pronta ad aprire una succursale nel pescarese. E lo stesso Presidente D’Alfonso aveva espresso, verbalmente, il proprio favore, come dimostrava l’esposizione mediatica di Di Marco. Oggi invece scopriamo il ‘doppio gioco’ del Presidente D’Alfonso: il 26 novembre scorso, la giunta Alessandrini ha infatti approvato la delibera numero 705 per la ‘Pronuncia in merito alla nuova destinazione del finanziamento a valere sul Par-Fsc 2007-2013 – Approvazione progetto preliminare Teatro Michetti’. Basta aprire il documento e spunta la sorpresa: in sostanza, dopo il parere negativo della Sovrintendenza che ha fermato l’iter realizzativo del pontile del cielo che, ‘allo stato non può ricevere ulteriore attuazione’, delibera di ‘prendere atto della proposta della Regione Abruzzo di nuova destinazione delle risorse di 1milione di euro del Par all’opera denominata ‘Teatro V.Michetti – Interventi di recupero e ristrutturazione’, così come comunicato dal Presidente della Regione al Direttore dei Dipartimenti regionali interessati con nota del 24 novembre 2015, inoltrata via mail all’amministrazione comunale’. In altre parole, il 24 novembre il Governatore D’Alfonso ha comunicato via mail alla giunta Alessandrini di voler dirottare quel milione di euro sul Teatro Michetti, dopo aver peraltro avuto anche ‘incontri e colloqui’ a tal fine, come si legge nella stessa delibera.

E tutto questo pur sapendo che al Teatro Michetti sono già stati assegnati fondi regionali pari a 973mila euro appena lo scorso maggio, e che comunque i circa 2milioni di euro erogati comunque non saranno conclusivi, ovvero per la rifunzionalizzazione del Michetti saranno necessarie altre risorse. In questo modo – ha ribadito il Capogruppo Sospiri – il Governatore D’Alfonso oggi ha assegnato un colpo basso non a Forza Italia, ma al Presidente della Provincia Di Marco che, sconfessato per l’ennesima volta dal Pd-Regione, dovrebbe fare le opportune valutazioni e dimettersi dalla carica. E soprattutto ha offeso le migliaia di cittadini di Montesilvano che da anni attendono il recupero della Stella Maris. Ovviamente porteremo il ‘caso’ in Consiglio regionale, pronti a opporci con ogni strumento all’iniziativa arbitraria del Governatore”.

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook