Istituto Alessandrini di Montesilvano:danni di natura dolosa alla base dei disservizi

| di La redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Dopo le segnalazioni pervenute dallo stesso istituto, ed in seguito agli accertamenti effettuati dai tecnici della Provincia di Pescara, il settore edilizia scolastica ha eseguito, a più riprese, molteplici interventi di manutenzione, come la riparazione e la sostituzione di infissi e vetri; le riparazioni agli impianti elettrico e idrico-sanitario e alle pareti in cartongesso, etc.. Tutto questo tra non poche difficoltà, vista la ormai nota limitata disponibilità economico-finanziaria in cui versano, attualmente, le Province. In più di una circostanza si è rilevato infatti che i danni sono stati frutto esclusivamente di atti vandalici e comportamenti assolutamente inadeguati da parte dell’utenza scolastica (nello specifico sulle pareti in cartongesso e sull’impianto elettrico), per la riparazione dei quali – tanto più se pensiamo che gli interventi sono stati molteplici e ripetuti – si distraggono risorse economiche utili ad altre finalità pubbliche scolastiche. Più volte, nel corso degli anni, e in occasione di avvenimenti particolarmente gravi, quali allagamenti e danneggiamenti dei locali mediante dispersione delle polveri contenute negli estintori, la Provincia ha reso partecipe l’istituzione scolastica di questi deprecabili episodi, di cui l’Ente non è responsabile. Ciò nonostante in queste settimane la Provincia sta procedendo, sulla base di numerosi  sopralluoghi effettuati nel corso dell’ estate scorsa e concordati con il proprietario dell’ immobile e con il Dirigente scolastico interessati, all’esecuzione ex novo dell’ impianto elettrico e alla messa in sicurezza degli infissi.  

“Auspichiamo- dichiara la Consigliera Leila Kechoud, che ha la delega a seguire il tema delle scuole per conto del Presidente – che tali episodi non si ripetano più, a garanzia della sicurezza e serenità della popolazione scolastica e delle loro famiglie. In merito agli interventi da realizzare, invece vogliamo rassicurare sulla nostra piena volontà di portarli a termine, nei limiti delle disponibilità finanziarie esistenti”.

“Stiamo anche pensando di organizzare incontri e approfondimenti specifici – conclude la Kechoud - e ulteriori misure volte alla tutela dell’ambiente scolastico, orientate al rafforzamento della vigilanza sugli alunni e sugli edifici, al fine di limitare gli eventi dannosi di natura oggettivamente dolosa, come quelli verificatisi in questo istituto”.

 

La redazione

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK