Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Inquinamento mare, Sospiri: "Dopo vent'anni di emergenza non basta D'Alfonso con una pala in mano"

| di Forza Italia
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

“Dopo aver trascurato per vent’anni l’emergenza del mare inquinato e degli scarichi abusivi, il Governatore D’Alfonso è davvero convinto che basta fare un colpo di teatro, facendosi immortalare con la pala in mano, per mettere una pietra sul passato e far dimenticare le sue responsabilità amministrative. Peccato per lui, ma non ci casca più nessuno e soprattutto quei gesti eclatanti, dimostrativi, non lo aiutano a coprire le incapacità di un sindaco, Alessandrini, scelto proprio da D’Alfonso e messo su una poltrona senza avere la più pallida idea di cosa significhi governare una città. Oggi siamo arrivati alla resa dei conti e tocca proprio a D’Alfonso, ex Presidente della Provincia di Pescara, ex sindaco di Pescara, leader del Pd che ha gestito per vent’anni l’Aca, da due anni Presidente della Regione, spiegare perché quegli scarichi abusivi non li ha mai otturati prima”.

È il commento del Capogruppo di Forza Italia, alla Regione Abruzzo, Lorenzo Sospiri, all’intervento del Presidente D’Alfonso sugli scarichi di Pescara.

“Una pietosa messa in scena, una inutile teatralizzazione, per dirla tutta una ‘buffonata’ che i cittadini hanno già dimostrato di non gradire – ha sottolineato il Capogruppo Sospiri -. Innanzitutto perché il Presidente delle ‘chiacchiere’ ha fatto finta di chiudere gli unici due scarichi già chiusi, già disattivati da decenni, dunque non si capisce che senso abbia avuto il suo calarsi sugli argini in giacca e cravatta. Già che c’era poteva otturare veramente uno scarico ancora attivo, ma forse non può perché la legge gli impedisce di andare a murare uno scarico, abusivo o meno che sia, e la legge gli impone di attendere i tempi di un’eventuale indagine. Ovvero: non è D’Alfonso che armato di paletta e cemento può sbarrare uno scarico, ma solo le Autorità giudiziarie preposte possono eventualmente disporre un tale intervento. Dunque è evidente che ieri il Presidente si è divertito, al solito, a burlarsi dei pescaresi e delle Associazioni di categoria che hanno pure espresso un plauso dinanzi a una dimostrazione finta. È molto più probabile che ieri il gesto di D’Alfonso fosse indirizzato al sindaco Alessandrini e al suo vice Del Vecchio, immobili e passivi spettatori della stessa messa in scena, costretti a guardare, come due scolaretti, il maestro che gli dimostrava come si ‘fa il sindaco’ e come si guadagnano due titoli e due foto. È molto più probabile che quella di ieri sia stata una lezione che il maestro-D’Alfonso ha voluto impartire ai due studenti svogliati, stanco di essere sempre costretto a intervenire per far muovere anche una foglia su una Pescara completamente paralizzata. Ma, se questi sono problemi interni a un Pd completamente a pezzi, Forza Italia non accetta tali buffonate ai danni dei pescaresi: da Presidente della Provincia, da sindaco di Pescara, da leader del Pd, il partito che ha governato per vent’anni l’Aca degli scarichi abusivi e degli scandali, infine da Presidente della Regione delle chiacchiere, D’Alfonso ha avuto a disposizione due decenni per ‘tappare’ quegli scarichi abusivi, e invece se n’è clamorosamente infischiato per vent’anni portando Pescara dritto dritto dentro l’emergenza. Oggi le sue rappresentazioni teatrali non conquistano più nessuno, non fanno ridere, e soprattutto non riempiono la pancia di quegli imprenditori che tra qualche mese si ritroveranno con le spiagge vuote, gli alberghi deserti e la città isolata. Anziché otturare scarichi chiusi – ha aggiunto il Capogruppo Sospiri – il Governatore D’Alfonso oggi si preoccupasse di svolgere l’unico compito che l’Abruzzo gli chiede: destinasse risorse per risolvere l’emergenza del nostro mare sporco, anziché buttare i soldi su pontili del cielo o il recupero di teatrini da 100 posti”.

 

 

Forza Italia

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK