Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Alla scuola primaria San Giovanni Bosco arriva l'albero della legalità in ricordo del giudice Falcone

| di Ufficio Stampa comune di Pescara
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

 Questa mattina il sindaco Marco Alessandrini, l'assessore al Verde Laura Di Pietro e il presidente del Consiglio Antonio Blasioli, hanno partecipato ad una speciale cerimonia presso la scuola San Giovanni Bosco dell'Istituto Comprensivo 4. Ragazzi, ma anche genitori, residenti e la dirigente scolastica Roberta Dalla Ragione hanno assistito alla messa a dimora nel giardino della scuola dell'albero della legalità donato al sindaco e all'Amministrazione durante la manifestazione Palermo chiama Italia per l'anniversario della strage di Capaci, che lo scorso 23 maggio ha visto Pescara fra le otto città d'Italia collegate con il capoluogo siciliano per ricordare il giudice morto con sua moglie e la scorta nell'attentato di 24 anni fa. Per accogliere l'albero nel giardino della scuola i ragazzi hanno preparato con striscioni di benvenuto e disegni a tema legalità.

 

"Sono molto felice di questo gesto che è simbolico e concreto al contempo – così il sindaco Marco Alessandrini – Questa magnolia ha un valore speciale perché donataci il 23 maggio, anniversario della strage di Capaci, in cui perse la vita un uomo coraggioso e semplice, che facendo il suo dovere faceva al contempo una cosa enorme, coltivava la legalità. E' fondamentale ricordare lui e seguirne l'esempio, anche semplicemente prendendosi cura di un albero che dedicatogli, perché grazie a persone come Falcone e anche al collega e amico Paolo Borsellino, la legalità ha potuto diventare un messaggio che nessuno potrà mai cancellare o offuscare. E' necessario che i ragazzi abbiano sentimenti forti e chiari a riguardo e comprendano la portata di una piaga come la mafia, che si può sconfiggere solo attraverso il culto della legalità, del rispetto degli altri e delle regole".

 

"E' sempre un bel giorno quando si pianta un albero – aggiunge l'assessore al Verde Pubblico Laura Di Pietro - quella di oggi è una giornata particolare, perché questa magnolia rappresenta un simbolo importante, che deve essere curato e deve crescere. L'appuntamento è all'anno prossimo, andremo a festeggiare l'anniversario di questo arrivo e constateremo insieme quanto è cresciuto: perché il seme della legalità cresca sano e porti frutto bisogna averne cura, annaffiarlo e custodirlo come dono prezioso. Sono certo che i ragazzi e la scuola sapranno farlo, così come sapranno far crescere dentro ognuno l'amore per il rispetto delle regole e l'impegno a farsi testimoni di legalità".

 

"Abbiamo scelto una scuola perché i ragazzi rappresentano il nostro futuro e un albero così significativo è giusto che stia con dei bambini, che sono certo sapranno coltivarlo e farlo crescere – conclude il presidente del Consiglio Comunale Antonio Blasioli - Sono iniziative che ripeteremo anche negli altri istituti cittadini, abbiamo iniziato da questa scuola perché l'anno scorso i ragazzi sono stati depositari di un premio sulla legalità che hanno ritirato a Palermo dalle mani del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella proprio nell'ambito della giornata "Palermo chiama Italia" che quest'anno abbiamo avuto l'onore di ospitare a Pescara. Chiudo ricordando che questo è il secondo albero dedicato a Giovanni Falcone che arriva in città, il primo è stato piantato qualche anno fa dalla sorella Maria Falcone nel parco di Villa Sabucchi".

 

Ufficio Stampa comune di Pescara

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK