Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Forza Italia sul trofeo Matteotti: "La gara si farà solo grazie al centro-destra, Alesandrini non ha meriti"

Condividi su:

“Ci vuole veramente la faccia tosta del sindaco Alessandrini per far prima saltare lo svolgimento del Trofeo Matteotti tagliando tutti i finanziamenti e poi, dopo il recupero in corner fatto dalla Regione solo per la rivolta innescata dal centro-destra, arrogarsi il merito per aver salvato la manifestazione. Il sindaco sceso dalla luna tenta di far dimenticare che la gara non si sarebbe tenuta, come hanno denunciato gli organizzatori, perché il Comune ha scelto di non finanziare la manifestazione. Lo ha confermato lo stesso assessore allo sport Diodati convocato in Commissione appena venerdì scorso, e che si è presentato con la bandiera bianca della resa. Non solo: sono stati gli stessi autorevoli rappresentanti della maggioranza, come il consigliere Ivano Martelli di Sel, spalleggiato da alcuni del Pd, a dire che il mancato finanziamento al Trofeo era stato ‘frutto di una precisa volontà politica, trattandosi di un evento ormai vecchio’. Non ci provasse il sindaco Alessandrini: se oggi la storica corsa ciclistica si farà sarà è solo perché li abbiamo costretti noi del centro-destra con un pressing politico e istituzionale straordinario”.

A dirlo è stato il Capogruppo di Forza Italia al Comune di Pescara Marcello Antonelli, replicando al sindaco Alessandrini.

“Se non fosse stato per il centro-destra il Trofeo Matteotti era già morto e sepolto, finito negli archivi, perché per la maggioranza di centro-sinistra è ormai una manifestazione vecchia, superata, che non guarda nessuno e che è troppo costosa, circa 120mila euro l’anno, per durare solo tre ore – ha ricordato il Capogruppo Antonelli -. Solo due giorni fa l’assessore Diodati ha gettato la spugna, dicendo di non poter assolutamente recuperare l’evento perché al Comune di Pescara ‘non ci sono i soldi’, un ritornello bugiardo, visto che il Comune ha appena regalato 50mila euro per far svolgere l’Indie Rocket Festival e per il Festival delle Letterature. A fine Commissione gli stessi consiglieri di maggioranza sono sbottati e hanno rivelato la verità, ossia il mancato finanziamento era stato frutto di una scelta politica precisa. È stato il centro-destra che ha però rimarcato l’importanza della manifestazione storica, un evento sportivo che va avanti dal 1945, un classica d’estate che merita attenzione, sostegni e che deve continuare a vivere, e che dunque ha insistito affinchè Regione e Comune trovassero i finanziamenti necessari per garantire l’evento. Leggere oggi il sindaco-fantasma Alessandrini che, appena sbarcato dalla luna, nuovamente commissariato dal presidente della Regione anche nella soluzione di questo problema, cerca di prendersi i meriti del ‘salvataggio’ del Trofeo, fa semplicemente ridere: afferma addirittura che grazie alla ‘loro insistenza’ l’evento si farà. Strano che neanche l’assessore Diodati sapesse che egli stesso stesse insistendo per lo svolgimento di una manifestazione che aveva dato per morta durante l’audizione in Commissione”.

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook